17 febbraio 2020
Aggiornato 17:30
Parla il Capo di Stato

Napolitano testimonierà

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, afferma di aver preso atto dell'ordinanza della Corte d'Assise di Palermo e si dice disposto a comparire davanti ai magistrati per essere ascoltato sulla questione D'Ambrosio.

ROMA - Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, risponde alla decisione dei magistrati della Procura di Palermo. Il capo di Stato dichiara: «Prendo atto dell'odierna ordinanza della Corte d'Assise di Palermo. Non ho alcuna difficoltà a rendere al più presto testimonianza - secondo modalità da definire - sulle circostanze oggetto del capitolo di prova ammesso». I giudici avrebbero deciso di ascoltare il capo di Stato in relazione alla lettera che questi ricevette dal consigliere Loris D'Ambrosio in cui si parlava di conversazioni intercorse tra il presidente della Repubblica e Nicola Mancino. Conversazioni che rientrerebbero nella questione della trattativa Stato-mafia.