23 gennaio 2022
Aggiornato 16:30
Governo

Renzi presenta il Documento di economia e finanza

Il Consiglio dei ministri ha varato il Def. Confermato il taglio del cuneo fiscale, a copertura del quale per quest'anno serviranno 6,7 miliardi: 4,5 verranno dalla spending review, mentre altri 2,2 miliardi verranno dall'aumento del gettito Iva e dall'aumento della tassazione sulla rivalutazione di Bankitalia. Saranno ridotte Irap e Irpef

ROMA - Il Consiglio dei ministri ha varato il Documento di economia e finanza (Def), il suo piano d'azione per i prossimi 4 anni. Confermato il taglio del cuneo fiscale, a copertura del quale per quest'anno serviranno 6,7 miliardi: 4,5 verranno dalla spending review, ha spiegato il premier Matteo Renzi nel corso della conferenza stampa al termine del Cdm - mentre altri 2,2 miliardi verranno dall'aumento del gettito Iva e dall'aumento della tassazione sulla rivalutazione di Bankitalia. La copertura sarà varata con un decreto che verrà approvato venerdì 18 aprile.

IRAP E IRPEF RIDOTTE - Il documento prevede la revisione della spesa pubblica con tagli nell'ordine dei 6,7 miliardi di euro per il 2014, e il tetto agli stipendi dei manager pubblici, fissato alla soglia di quanto percepito dal capo dello Stato. Nei piani del governo la spending review garantirà il taglio dell'Irpef a beneficio dei lavoratori dipendenti sotto i 25mila euro di reddito lordi, circa 10 milioni di persone. Quanto all'Irap, a contribuire al taglio per le aziende di almeno il 10 per cento sarà l'aumento della tassazione sulle attività finanziarie.