1 dicembre 2023
Aggiornato 21:30
Governo | Politica estera

Farnesina: «Battaglia» fra Terzi e Massolo? Solo voci fantasiose

La risposta del Ministero degli Esteri a un articolo apparso oggi sul «Corriere della Sera»

ROMA - Con riferimento a quanto pubblicato oggi in un articolo di stampa il portavoce del ministero degli Esteri, Giuseppe Manzo sottolinea che «l'unica battaglia che si conduce alla Farnesina e nelle sedi all'estero è quella per difendere e promuovere l'interesse e gli interessi dell'Italia nel mondo». «Nei rispettivi ruoli - fa notare il diplomatico in una nota - il ministro degli Esteri e il Segretario generale, insieme a tutti gli uomini e le donne impiegati alla Farnesina sono impegnati solidalmente per un Ministero sempre più efficace nel suo ruolo guida nella proiezione esterna del Paese e per il consolidamento della centralità della Farnesina e delle sue competenze nella rappresentanza, coordinamento e tutela degli interessi dello Stato in sede internazionale».
«E' questa - conclude Manzo - l'unica cordata che esiste alla Farnesina. Tutto il resto sono voci e illazioni gratuite e fantasiose».

L'articolo del Corriere - In un lungo articolo pubblicato oggi dal Corriere della sera e intitolato La battaglia all'ombra della Farnesina che oppone ministro e segretario si sosteneva che «nel momento presente» il rapporto fra il ministro degli Esteri Giulio Terzi e il segretario generale Giampiero Massolo «è più aspro che mai» e che il ministro - nell'ambito della ristrutturazione del suo staff - sarebbe mosso dall'«esigenza di depotenziare Massolo».