24 gennaio 2021
Aggiornato 17:00
Senato

Bersani: Tedesco? Stavolta nessun «mea culpa», Pd lineare

«Il Pdl ha prevalso e la Lega è stata decisiva»

ROMA - «Siamo abituati a fare mea culpa ma stavolta no, siamo stati lineari alla Camera e al Senato, pensiamo che i deputati siano uguali ai cittadini». Pier Luigi Bersani torna sul voto al Senato sulla richiesta di arresti domiciliari per il senatore Alberto Tedesco che ha provocato alcuni malumori nel partito e che, nonostante l'indicazione del partito di votare a favore, non è passata a causa dei voti della maggioranza. «Il Pdl ha fatto passare il no e la Lega è stata oscillante ma decisiva - ha spiegato il segretario del Pd - la vera notizia è che per la prima volta il vincolo di maggioranza non ha funzionato».