9 febbraio 2023
Aggiornato 07:00
Il gip ha deciso

Berlusconi rinviato a giudizio con rito immediato

I legali del premier: non ci aspettavamo nulla di diverso. Parti lese sono Ruby e il ministero dell’Interno. Il processo fissato per il 6 aprile. La Minetti intervistata dalla Cnn

ROMA - Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio con rito immediato per concussione e prostituzione minorile dal gip di Milano Crestina Di Censo. A darne notizia è un comunicato del presidente dell'ufficio Gip e Gup di Milano Gabriella Manfrin. Il processo inizierà il 6 aprile prossimo davanti ai giudici della quarta sezione penale in composizione collegiale.

RUBY PARTE LESA - Parti lese nella vicenda che coinvolge il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile sono Ruby, la ragazza marocchina minorenne all'epoca dei fatti, e il ministero dell'Interno, in relazione alla telefonata in Questura del maggio scorso. Sia a Ruby sia al ministero dell'Interno sarà notificato il decreto con cui il gip Cristina Di Censo ha rinviato a giudizio con rito immediato il presidente del Consiglio.

L’AVVOCATO DEL PREMIER: CE LO ASPETTAVAMO «Non ci aspettavamo nulla di diverso». Lo dice l'avvocato Piero Longo, uno dei difensori di Silvio Berlusconi, commentando la notizia del rinvio a giudizio del premier per concussione e prostituzione minorile.

LA CNN ARRIVA A MILANO PER LA MINETTI - Nicole Minetti, consigliere regionale lombardo del pdl coinvolta nell'inchiesta della Procura di Milano sul caso Ruby, è stata intervistata ieri per una ventina di minuti dalla tv americana all-news Cnn. Il colloquio, che si è tenuto in lingua inglese all'interno dello studio del suo avvocato difensore Daria Pesce, secondo quanto si apprende ha toccato tutti i punti al centro dell'inchiesta come le feste a casa del premier, Silvio Berlusconi, e i rapporti con la ragazza marocchina allora minorenne. La troupe della Cnn ha seguito Minetti anche oggi, al suo arrivo in Consiglio regionale. Subito dopo aver varcato l'ingresso pèrincipale del Pirellone il consigliere regionale, accompagnata da due guardie del corpo, ha firmato il registro delle presenze e si è subito allontanata dall'Aula senza neanche prendere posto.