16 luglio 2024
Aggiornato 13:00
Sarah Scazzi

Da Garante Privacy istruttoria violazione privacy

Lo rende noto il Codacons che ha presentato esposto

ROMA - Il Garante per la Privacy ha aperto una istruttoria preliminare per violazione della privacy relativamente all'omicidio di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana uccisa dallo zio, Michele Misseri, reo confesso, e per la cui morte è indagata anche la cugina, Sabrina. Lo rende noto il Codacons, che ha presentato un esposto sulla vicenda, spiegando che il Garante si è rivolto a Rai, Rti, Sky e Telecom per avere informazioni.

Nella lettera inviata dal Garante si legge che, nell'ambito di una istruttoria preliminare, si invitano gli editori a voler specificare se hanno diffuso i dati concernenti le indagini sull'omicidio di Sarah Scazzi e, in caso affermativo, a far pervenire, entro il 4 novembre le proprie osservazioni. "Ciò al fine - riporta il Codacons - di verificare la liceità del trattamento in rapporto alla disciplina sul segreto delle indagini preliminari e al divieto di pubblicazione degli atti giudiziari nonchè in rapporto alle garanzie poste dal Codice in materia di protezione dei dati personali". (segue)