24 gennaio 2021
Aggiornato 15:30
Calabria

Smantellata rete di usurai nella piana di Gioia Tauro

Sei arresti dei Carabinieri di Reggio Calabria. L'operazione conclude un'indagine convenzionalmente denominata «Tentacolo»

REGGIO CALABRIA - Dalle prime ore di questa mattina è in corso un'operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, per la cattura di sei persone, destinatarie di altrettante misure di custodia cautelare in carcere, responsabili in concorso dei reati di usura ed estorsione. L'operazione conclude un'indagine (convenzionalmente denominata «Tentacolo«) avviata nello scorso mese di settembre, diretta dalla Procura della Repubblica di Palmi, che ha permesso di appurare l'esistenza di un circuito usurario nella zona della piana di Gioia Tauro.
Gli usurai, sfruttando lo stato di difficoltà di alcuni imprenditori, prestavano denaro, praticando tassi del 120% annuo. Le indagini hanno consentito anche di verificare come alcuni soggetti oggi sottoposti a misura cautelare siano contigui alla cosca di 'ndrangheta dei «Molé», da tempo operante nella piana di Gioia Tauro.