28 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Inchiesta riciclaggio

Nasce il blog di Scaglia, in carcere da febbraio

Il blog è stato lanciato con un'intervista al direttore generale della Luiss, Pier Luigi Celli: per l'imprenditore un «tormento senza senso»

MILANO - E' stato inaugurato il blog di Silvio Scaglia. La pagina web del fondatore di Fastweb , in carcere fa febbraio a Roma per l'inchiesta sul maxi-riciclaggio da 2 miliardi di euro, è aggiornato dagli amici dell'imprenditore e dal team di Babelgum, la società da lui creata. Un blog che si apre con un counter che indica i giorni, le ore, i minuti e i secondi passati dall' incarcerazione Silvio Scaglia. Il blog è stato lanciato con un'intervista al direttore generale della Luiss, Pierluigi Celli, che parla di un «tormento senza senso» che viene inflitto all'imprenditore, da 67 giorni in carcere.

«Ho sempre pensato - ha dichiarato Celli - che occorre sostenere il lavoro dei magistrati. Ma questa vicenda, lo confesso, mi mette in difficoltà» «E' una situazione inaccettabile - continua . - Al di là del merito dell'inchiesta, su cui ho la mia opinione personale, credo che una carcerazione così lunga sia del tutto incomprensibile. Silvio Scaglia non è un criminale, ma un cittadino che era all'estero e poteva restarci ma ha voluto rientrare al più presto in Italia per collaborare con i magistrati, come un cittadino perbene. Invece gli è stato inflitto un tormento senza senso».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal