16 gennaio 2021
Aggiornato 18:30

Napoli, 14 arresti per usura: tassi dal 120 al 140%

I due gruppi familiari hanno legami di parentela con i clan

NAPOLI - I carabinieri di Napoli hanno eseguito 14 ordinanze di custodia cautelare a carico di persone ritenute componenti di due gruppi familiari di usurai del quartiere San Giovanni a Teduccio e di Ercolano, uno con legami di parentela con il clan camorristico dei Birra di Ercolano e l'altro con il clan Ascione.

Durante le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli, i militari hanno scoperto 40 casi di usura nei confronti di impiegati, piccoli commercianti e persino due Vigili Urbani, che non avevano mai denunciato il reato.

I prestiti, che andavano restituiti con tassi dal 120 al 240% annuo, variavano da poche centinaia di euro per arrivare alla fine del mese a 20-30mila euro per cure mediche costose, difficoltà nella gestione di aziende, esigenze voluttuarie come le vacanze o pagamenti di debiti di gioco.

In un caso di ritardato pagamento gli usurai sequestravano la vittima portandola in un luogo isolato torturandola davanti ad un familiare per «farle ricordare le scadenze».