23 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Sentenza G8 Genova

Mantovano: «Polizia sana. Non ci fu alcun complotto»

Gasparri: «Sentenza ridimensiona violenta campagna contro forze ordine»

«Questa sentenza, come in passato quella sui fatti di Bolzaneto, conferma che le responsabilità penali sono individuali, non è stato ordito alcun complotto». Così il sottosegretario all'Interno, Alfredo Mantovano, ha commentato la sentenza sui fatti del G8 di Genova. «Gli italiani - ha sottolineato Mantovano - hanno tutti gli elementi per continuare a nutrire piena fiducia nelle forze dell'ordine. La Polizia di Stato è sana e merita la gratitudine di tutti».

Per il presidente del gruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, «preso atto che più della metà degli imputati è stata assolta», la sentenza «ridimensiona la violenta campagna contro le forze dell'ordine da taluni fatta finora».
«Siamo lieti - ha aggiunto - per una decisione che conferma la trasparenza e la credibilità dei vertici della Polizia di Stato. Siamo confortati dal fatto che la giustizia abbia potuto procedere attraverso accertamenti che non hanno eluso nessun aspetto di quelle vicende. E ricordiamo, oggi come allora, che a Genova si vissero momenti drammatici a causa della violenza di piazza inaudita, la cui responsabilità ricade non solo sugli autori materiali delle incredibili devastazioni, ma anche sui promotori di quelle iniziative che fecero vivere all'Italia giornate inquietanti di terrore. Inutile alzare polveroni ha concluso Gasparri - si rispettino le sentenze e si prenda atto della credibilità di chi gestisce la sicurezza in Italia».