15 agosto 2022
Aggiornato 18:30
Criptovalute

Metaverso e Blockchain: quali correlazioni?

Dopo il lancio di Meta da parte di Mark Zuckerberg, il mercato dei metaversi è esploso. Il connubio Metaverso e Blockchain offre grandi opportunità di business

Criptovalute
Criptovalute Foto: Pixabay

Dopo il lancio di Meta da parte di Mark Zuckerberg, il mercato dei metaversi è esploso (vedi The Sandbox e Decentraland). Il connubio Metaverso e Blockchain - a differenza dei classici metaversi gaming - offre grandi opportunità di business: consente la creazione di asset e di mondi virtuali 3D che attirano brand ed investitori, la compravendita di proprietà immobiliari (virtual real estate), il play-to-earn (gioco che fa guadagnare), l’organizzazione di eventi virtuali (come, ad esempio, concerti o giochi).

Perché molti sono pronti a scommettere sul prossimo futuro successo del blockchain metaverse? Quali sono le principali caratteristiche di questo mondo in grado di dare vita a nuovi modelli di business?

Metaverso e Blockchain: un connubio vincente

Il Metaverso comprende diverse tecnologie innovative, dagli ecosistemi multiplayer ai social VR, dall’intelligenza artificiale agli NFT. Ha delle potenzialità che permette di fare ciò che si vuole nell’ambito dell’universo virtuale, ad esempio di possedere proprietà come nel mondo reale.

Seppure in un contesto fantasy distopico, il metaverso sfruttando la blockchain può creare diversi modi per monetizzare l’esperienza né più né meno come il mondo reale.

Metaverso e Blockchain insieme creano un mondo parallelo, alternativo al reale ed al virtuale, che dispone di regole ed ambienti 3D proprietari.

Metaverso e Blockchain di Ethereum: come funziona la tecnologia

La blockchain di Ethereum rappresenta il punto di riferimento per decine di metaversi. Nei prossimi anni, nasceranno migliaia di metaversi sulla blockchain ed i crescenti investimenti in questo campo rafforzeranno la base economico-finanziaria dei sistemi decentralizzati.

Gli elementi della blockchain che permettono di abilitare un metaverso sono:

  • Criptovaluta proprietaria di ciascun metaverso per effettuare le transazioni, un token non soggetto al controllo diretto delle banche centrali, basato su un registro decentralizzato, che non richiede la mediazione di terzi;
  • Risorse (terre e crypto) limitate quantitativamente secondo valori predeterminati, il che permette a lungo andare di aumentarne il valore in base all’aumento della domanda. Le terre si possono rivendere come NFT; la criptovaluta mantiene il valore divenendo frazionabile;
  • Registro decentralizzato basato su una sequenza di blocchi non modificabili e non alterabili. Ciò significa che le transazioni sono sicure e che non esiste alcuna forma di governo centralizzata, la blockchain non è controllata dallo Stato;
  • Smart contract, contratti intelligenti. Tutte le transazioni (compravendita, scrittura privata, accordo commerciale) prevedono l’utilizzo di smart contract, contratti informatici non modificabili, sicuri.

Metaverso e Blockchain: monetizzare con gli NFT

In un blockchain metaverse ciò che permette di monetizzare è il token non fungibile (NFT). L’NFT determina il valore di mercato di una risorsa digitale e ne consente la transazione con la crypto proprietaria del metaverso. La criptovaluta è un token fungibile, ovvero scambiabile in qualsiasi circostanza, mentre l’NFT è un token non fungibile, non si può scambiare con altre risorse digitali o fisiche.

L’NFT è di fatto uno smart contract e non è strettamente collegato ad una crypto. Difatti, spesso durante le aste d’arte si può partecipare anche con valuta tradizionale.

Il mercato dei token non fungibili è gestito da marketplace dedicati che sfruttano la tecnologia blockchain.