27 gennaio 2020
Aggiornato 16:00
Rischi della rete

L'inchiesta del Times: «Google incassa milioni da aziende che truffano i risparmiatori»

Google ha fatto sapere che avvierà un'indagine approfondita sui siti che hanno avuto l'autorizzazione per promuovere i propri servizi

Il logo di Google
Il logo di Google ANSA

NEW YORK - Google sta incassando decine di milioni di sterline da truffatori che usano il suo motore di ricerca per adescare risparmiatori e convincerli a fare investimenti ad alto rischio o potenzialmente fraudolenti. E' quanto emerso da un'inchiesta condotta dal quotidiano britannico Times, secondo cui il colosso tecnologico sta riscuotendo commissioni enormi per la promozione di account di aziende senza scrupoli che pubblicizzano tassi di risparmio accattivanti rivolti a quanti cercano i migliori conti di risparmio (Isa).

Google avvierà un'indagine approfondita

Molte di queste aziende sostengono di rispettare le norme della Financial Conduct Authority (Fca, l'authority che regolamenta le attività finanziarie della City), o di godere della protezione del sistema di sicurezza per i risparmiatori. Ma, ha sottolineato il Times, «niente di tutto ciò è vero». Google ha fatto sapere che avvierà un'indagine approfondita sui siti che hanno avuto l'autorizzazione per promuovere i propri servizi.

Instagram nasconderà numero di «like» aglli utenti negli Stati Uniti

Piccola rivoluzione in vista negli Stati Uniti per la piattaforma dedicata alle fotografie. Instagram nasconderà, per una piccola parte dei suoi utenti americani, il numero di «like» raccolti dai contenuti pubblicati da metà novembre, sulla scia di numerosi test simili avvenuti in altri paesi. L'obiettivo è ridurre la pressione sociale sulla rete. «Abbiamo testato la possibilità di rendere i 'like' privati in diversi paesi. Stiamo estendendo questi test a una piccola parte di persone negli Stati Uniti (...). Non vediamo l'ora di conoscerne il feedback», ha scritto su twitter Adam Mosseri, responsabile della piattaforma mobile di proprietà di Facebook.