18 dicembre 2018
Aggiornato 22:30

Qui c'è un nuovo modo per finanziare le PMI del trasporto

Un accordo innovativo tra Fintech e industria per finanziare i trasportatori dell'ultimo miglio

Qui c'è un nuovo modo per finanziare le PMI del trasporto
Qui c'è un nuovo modo per finanziare le PMI del trasporto (Shutterstock.com)

MILANO - Finanziare i piccoli trasportatori che si occupano delle consegne nell’ultimo miglio per conto di Italmondo, leader della logistica in Italia. E’ questo l’obiettivo della partnership siglata tra l’azienda e BorsadelCredito.it, primo operatore italiano di peer to peer lending per le PMI.

Una flotta composta da oltre un centinaio di imprese, micro o piccole, a gestione prevalentemente familiare che rientra dunque in quella categoria dimensionale che le banche tradizionali penalizzano nell’accesso al credito. Secondo l’analisi su dati Bankitalia del Centro studi di Unimpresa, i prestiti delle banche alle imprese, nel corso dell’ultimo anno, sono calati di quasi 50 miliardi di euro (-6,34%). Confartigianato aggiunge che nel 2017 le imprese artigiane hanno ricevuto 2,5 miliardi in meno: credito in calo per le piccole imprese (-0,8%) e più accentuato per le micro imprese, anche sane (-2,5%).
 
In un mercato  che di norma regola i pagamenti a 90 giorni, grazie all’intesa con BorsadelCredito.it le aziende della filiera del Gruppo Italmondo, già privilegiata con pagamenti a 30/45 giorni, potranno ulteriormente beneficiare di un nuovo strumento finanziario: otterranno il compenso dovuto nel momento stesso in cui Borsadelcredito.it erogherà loro il credito, in un tempo medio di soli tre giorni, fornendo liquidità necessaria ad azzerare di fatto i tempi di attesa classici. BorsadelCredito.it adotterà la procedura di screening per valutare l’idoneità dell’azienda al prestito, che prevede un’analisi complessiva del merito di credito: controllo dei pregiudizievoli, dell'andamentale di sistema, della reputazione online, analisi di bilancio, fino ad arrivare al profilo dell’imprenditore. BorsadelCredito.it potrà inoltre contare sull’ulteriore garanzia fornita dal partner.

«Con questa partnership il marketplace lending entra fisicamente all’interno di un settore molto articolato e in continua espansione. Si tratta della prima volta in Italia che un comparto industriale tradizionale ha un accesso così capillare al credito finanziario erogato via Internet - afferma Ivan Pellegrini, fondatore di BorsadelCredito.it -. Il nostro modello non è perseguibile dalle banche, che non hanno la flessibilità, operativa e tecnologica, necessaria per strutturalo, ma è sicuramente replicabile da noi su filiere di diverse industrie. Obiettivo che in effetti ci poniamo».

Secondo i più recenti dati dell’Albo dei Trasportatori, sono oggi oltre 90.000 le società operanti in questo campo in Italia, di cui oltre 58.000 sono piccole imprese. In quanto fornitori, ricevono i pagamenti dilazionati e in tempi che spesso sono insostenibili. «Le più virtuose, da oggi, potranno invece contare su una liquidità erogata immediatamente e costantemente, che consentirà loro di svolgere il proprio business in maniera più lineare e snella - ha detto Federico Pozzi Chiesa, Amministratore Delegato di Italmondo -. In un momento di cambiamento rilevante per il sistema bancario europeo, siamo contenti di aver stretto una partnership con BorsadelCredito.it, azienda leader nel fintech in Italia, che permetterà grazie alla sua innovazione di accedere ad un credito privilegiato ed apportare valore a tutte le imprese che lavorano con Italmondo».