15 dicembre 2018
Aggiornato 20:00

Alexa raggiunge il primo posto negli App Store: così inizia una nuova era

Afferrare il primo posto dell'App Store a Natale è degno di nota perché indica una tendenza dei consumatori che si sta verificando in massa

Alexa raggiunge il primo posto negli App Store
Alexa raggiunge il primo posto negli App Store (Shutterstock.com)

MILANO - Le affermazioni di Amazon secondo cui l'Echo Dot sarebbe stato il prodotto più venduto dal colosso di Jeff Bezos durante tutta questa stagione di festività natalizie sembrano essere corroborate dall’ascesa dell’app Alexa negli store americani delle applicazioni. L’app, di fatto, ha raggiunto il primo posto nella classifica delle app più scaricate a Natale e rimane lì ancora oggi.

Le festività natalizie hanno visto un boom di ordini relativi agli speaker intelligenti di Amazon (Echo Dot e pulsanti Echo). Amazon ha lanciato Echo nel 2015 come alternativa all’uso di smartphone, tablet e computer a casa. In sostanza si tratta di un altoparlante che permette di usare la voce per ottenere risposte a domande, accendere luci, ordinare oggetti come pannolini, e anche richiedere una macchina Uber raccoglierli. ll gigante dell'e-commerce è il principale produttore di altoparlanti intelligenti, con oltre 15 milioni di speaker Echo nelle case già prima della stagione festiva di quest’anno.

I dispositivi, venduti a milioni, si sono completamente esauriti lasciando che i clienti inserissero addirittura i loro nomi nelle liste di pre-ordine. Questa richiesta ha, ovviamente, contribuito alla rapida ascesa dell’app Alexa, l’assistente virtuale di Amazon, sempre più installata sugli altoparlanti intelligenti del colosso dello shopping online. Installata da milioni di utenti che l’hanno fatto la prima volta, una folla di individui che stanno entrando in una nuova era: quella delle interazioni vocali. Afferrare il primo posto dell'App Store a Natale è degno di nota perché indica una tendenza dei consumatori che si sta verificando in massa.

Anche se quest'anno l'app ha raggiunto il numero uno negli Stati Uniti, è andata bene anche in altri mercati dove sono disponibili diffusori Echo. Nel Regno Unito, l'app ha raggiunto il secondo posto e sia in Germania che in Austria è salita al quinto. Ciò indica una tendenza globale per le vacanze: le persone hanno comprato altoparlanti intelligenti per Alexa in numero maggiore rispetto ad altre soluzioni presenti sul mercato. Per fare un confronto, l'app per gli altoparlanti intelligenti di Google Home è passata dalla posizione 38 della vigilia di Natale alla sesta dell'App Store statunitense (e dal n. 21 al n. 6 di Google Play). Tuttavia, questo non indica necessariamente un picco nelle vendite di altoparlanti intelligenti di Google Home perché l'applicazione funziona anche con Chromecast.

In altre parole, le festività natalizie potrebbero aver permesso ad Amazon di consolidare ulteriormente la sua leadership nel mercato degli altoparlanti intelligenti, nonostante l'accresciuta concorrenza di Google. Le stime di eMarketer precedenti al Natale quantificavano il mercato di Alexa a 10 miliardi di dollari entro il 2020, ma è molto probabile che queste stime siano a salire nei prossimi anni. La vendita di questi beni e le nuove interazioni che gli utenti avviano con essi rappresenta il prossimo futuro o, comunque, quello più immediato. Un mercato (e una possibilità) che l’Italia si sta lasciando sfuggire: Amazon Echo, infatti, non è disponibile per noi italiani.