13 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
tech

Google Assistant, conversazioni più naturali senza «Ok Google»

La funzione permetterà di avere conversazioni più naturali con Google Assistant

Google Assistant, conversazioni più naturali senza «Ok Google»
Google Assistant, conversazioni più naturali senza «Ok Google» Shutterstock

MILANO - Si chiama Continued Conversation ed è la nuova funzione di Google Assistant che permetterà agli utenti di avere conversazioni più naturali con l’assistente di Big G. Per potergli far eseguire i comandi, non sarà più necessario pronunciare «Ok Google» ogni volta che si pone una domanda.

Se la questione successiva sarà posta entro 8 secondi, allora non sarà più necessario aggiungere «Ok Google» prima della frase. In questo modo le operazioni multiple e consecutive diverranno molto più semplici e basterà un semplice «Stop» o «Grazie» per concludere la conversazione con l’assistente virtuale.

Per capire se l’assistente è ancora in ascolto, è sufficiente guardare i LED degli altoparlanti che rimarranno, così, sempre accesi. Al momento, però, la funzione è disponibile sono negli USA.