20 febbraio 2020
Aggiornato 23:24
equity crowdfunding

Classup, il futuro del tutoring passa dalle strategie omnichannel

Classup è la prima azienda italiana ad utilizzare una strategia omnichannel nel mercato del tutoring e della formazione privata

Classup, il futuro tutoring passa dalle strategie omnichannel
Classup, il futuro tutoring passa dalle strategie omnichannel Shutterstock

MILANO - Anche il settore dell’educazione non è esenta dalla trasformazione digitale. Secondo la GIA (Global Industry Analysts Inc) il mercato dell’edtech varrà 252 miliardi nel 2020. Un mercato in piena espansione è quello rappresentato dal tutoring e della formazione privata. Solo in Italia, nel 2016, sono stati spesi circa 2 miliardi di euro per le lezioni private, con un’economia sommersa di oltre 800 milioni di euro. Ed è stato proprio questo promettente mercato ad attirare l’attenzione di Marco Cesaro e Vincenzo Braucci che hanno sviluppato Classup, la prima azienda italiana ad utilizzare una strategia omnichannel nel mercato del tutoring e della formazione privata.

Classup
L’azienda, partecipata sin dalla sua costituzione da Creact, società di sviluppo di applicazioni software e mobile, e Jacopo Paoletti, CEO e Founder di Comunicatica, società di strategie e comunicazione digitale, è un marketplace volto a favorire incontro tra domanda e offerta di formazione privata, una piattaforma online e offline volta ad offrire risposta ad una crescente domanda di mercato: la necessità per giovani e adulti di formazione formale (scuola e università).

Il successo delle strategie omnichannel
Classup ha raggiunto importanti metriche che hanno validato la visione dei founder, con 27 corsi erogati e 10 alunni per corso che hanno pagato in media circa 250 euro a testa all’anno, Classup ha dimostrato che i guru si sbagliavano e che la strategia omnichannel è di assoluto valore. I numeri hanno quindi spinto i founder ha considerare il mercato dell’equity crowdfunding, per la raccolta di capitali utili a supportare la crescita della società, aprendo la prima sede fisica in Campania e nel frattempo sviluppando l’infrastruttura online per l’erogazione dei corsi.«Crediamo molto in questa campagna perché ci permetterà di dare seguito al nostro piano di sviluppo in chiave multicanale, con l’obiettivo condiviso di costruire un business solido, con ampie marginalità e completamente scalabile», ha detto Marco Cesaro, Founder & CEO di Classup.

La campagna di equity crowdfunding
La campagna di equity crowdfunding è stata lanciata oggi, 9 ottobre, sulla piattaforma Tip Ventures. «Il team di Classup è giovane e con tutte le carte in regola per rivoluzionare il mercato del tutoring in Italia. Soprattutto siamo rimasti colpiti dalla concretezza dei founder - afferma Matteo Masserdotti, AD di Tip Ventures -. Quando molti guru gli hanno chiesto perché insistere anche sul mercato offline, Classup ha semplicemente risposto che questo mercato genera fatturato (n.d.r oltre 200 partecipanti paganti per i loro corsi) e consente di finanziare lo sviluppo online con meno investimenti esterni».