23 giugno 2017
Aggiornato 07:00
Il negoziato durerà 2 anni

Brexit, Theresa May notificherà l'avvio il 29 marzo

La premier britannica Theresa May comunicherà il prossimo 29 marzo all'Unione europea l'avvio delle procedure di uscita della Gran Bretagna

LONDRA - Brexit sulla rampa di lancio. Ma la sua corsa sarà ancora lunga. La premier britannica Theresa May comunicherà il prossimo 29 marzo all'Unione europea l'avvio delle procedure di uscita della Gran Bretagna. L'ambasciatore britannico presso l'Unione europea Tim Barrow ha informato le autorità della Ue che a quella data Londra invocherà l'articolo 50 del Trattato di Lisbona, secondo quanto ha reso noto ufficialmente un portavoce di Downing Street.

Un negoziato di 2 anni 
La notizia non ha colto di sorpresa Bruxelles. Nelle sedi europee tutto è pronto per l'avvio dei negoziati in vista della Brexit e il portavoce della Commissione europea Margaritis Schinas ha confermato l'inizio della procedura. La premier britannica May darà così il via a un delicato processo negoziale che durerà al massimo due anni anche se l'avvio vero e proprio dei negoziati tra Londra e Bruxelles dovrà attendere ancora un paio di mesi, il tempo necessario all'Unione per formalizzare la sua posizione.

I passi della Ue
A questo proposito, i leader dei Ventisette tra fine aprile e inizio maggio terranno un vertice straordinario a Bruxelles per approvare le linee guida negoziali. Poi i ministri degli Affari europei, riuniti nel Consiglio Affari generali, si incontreranno per elaborare nelle settimane successive al vertice un documento molto più dettagliato e basato sulle raccomandazioni della Commissione.