16 novembre 2019
Aggiornato 02:30
Futuro segretario di Stato: 'la Cina non è affidabile'

Usa, Tillerson contraddice Trump: la Nato fa bene a temere la Russia

Il futuro segretario di Stato di Donald Trump sembra contraddire il Presidente eletto, dichiarando che la Russia rappresenta effettivamente un pericolo per gli Usa e che la Nato ha ragione ad essere allarmata

WASHINGTON - La Russia è un pericolo e la Cina non è un partner affidabile. Il futuro segretario di Stato americano Rex Tillerson, nell'audizione alla commissione Esteri che ratifica la sua nomina, prende le distanze dalle ben più amichevoli dichiarazioni di Trump nei confronti della Russia.

La Russia? Un pericolo
«Noi dobbiamo essere coscienti del nostro rapporto con la Russia. La Russia attualmente rappresenta un pericolo, ma non è imprevedibile nel portare avanti i propri interessi. Ha invaso l'Ucraina, a cui ha preso la Crimea, e ha sostenuto le forze siriane che hanno violato brutalmente le leggi di guerra. I nostri alleati della Nato hanno ragione a essere allarmati».

Parole dure sulla Cina
Parole dure che hanno riguardato non solo la Russia ma anche la Cina, attaccata sulla questione Nord Corea: «Non è un partner affidabile nell'usare la sua influenza per frenare la Corea del Nord - ha detto parlando di Pechino». L'ex amministratore delegato del colosso petrolifero Exxon ha però precisato che la differenze di visione su alcune questioni non comprometteranno una collaborazione produttiva su altre.