17 ottobre 2019
Aggiornato 12:00
Francia

Macron, nuovo caso Benalla. Aperta inchiesta per abuso d'ufficio

L'ex collaboratore del presidente Emmanuela Macron, sospettato di aver usato due passaporti diplomatici dopo essere stato sollevato dall'incarico all'Eliseo lo scorso agosto

Macron, nuovo caso Benalla. Aperta inchiesta per abuso d'ufficio
Macron, nuovo caso Benalla. Aperta inchiesta per abuso d'ufficio ANSA

PARIGI - La procura di Parigi ha aperto oggi un'inchiesta preliminare con l'ipotesi di abuso d'ufficio riguardo i due passaporti diplomatici di Alexadre Benalla, ex collaboratore del presidente Emmanuela Macron, sospettato di averli usati dopo essere stato sollevato dall'incarico all'Eliseo lo scorso agosto. Lo ha riferito il procuratore Rémy Heitz, a cui il ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian aveva chiesto di intervenire per verificare informazioni relative a un recente utilizzo dei passaporti diplomatici, che secondo l'entourage di Benalla, sono stati «restituiti» lo scorso ottobre.

Licenziato lo scorso agosto

Benalla è stato licenziato lo scorso agosto, dopo mesi di sospensione in seguito alla diffusione del video in cui si vede il collaboratore di Macron prendere a calci e pugni dei manifestanti durante le manifestazioni del primo maggio. Il «secondo» caso Benalla è scoppiato sulla scia di un suo viaggio in Ciad a dicembre, poco prima che nel Paese africano arrivasse Macron. Una bizzarra coincidenza rilevata da Le Monde, poi sviscerata dalla stampa francese e che ha imbarazzato l'Eliseo, mentre lo stesso Benalla ha sostenuto di non essere stato al corrente della visita presidenziale.

Le Monde si scusa per la foto di Macron che ricorda Hitler

Le Monde ha presentato le proprie scuse dopo la pubblicazione sulla prima pagina della rivista «M le magazine du monde» di una fotografia che ritrae il presidente francese Emmanuel Macron sugli Champs Elysées su sfondo bianco e rosso, in una postura severa che molti lettori, sui social media, hanno associato a quella di Hitler nei manifesti della propaganda nazista. «La copertina della rivista M di sabato 29 dicembre ha suscitato reazioni critiche da parte di alcuni dei nostri lettori. Ci scusiamo con quanti sono rimasti scioccati da intenzioni grafiche che non corrispondono affatto ai rimproveri che ci sono stati mossi», ha scritto il direttore Luc Bronner, spiegando che gli «elementi usati facevano riferimento alla grafica dei costruttivisti russi dell'inizio del XX secolo».

Emmanuel e Brigitte Macron «in privato» a Saint Tropez

Emmanuel Macron e la moglie Brigitte sono stati visti ieri nel tardo pomeriggio nel centro di Saint-Tropez, ha confermato un deputato locale, dopo la pubblicazione da parte del sito Var-Matin di una foto della coppia presidenziale su Place des Lices, cuore dell'elegante località balneare francese. Si tratta della prima comparsa in pubblico dal 23 dicembre del capo dello Stato francese nel mirino della protesta dei «gilet gialli». Secondo Michel Perrault, consigliere municipale delegato alla sicurezza, alla vista del presidente «si è formata una piccola folla, Macron ha salutato in un'atmosfera familiare» e «non ci sono state manifestazioni di ostilità nei suoi confronti, anzi, al contrario». L'Eliseo ha fatto sapere che, trattandosi di un viaggio di natura strettamente privata, non vengono fornite informazioni ufficiali.