14 dicembre 2019
Aggiornato 01:30

Trump rassicura Erdogan: gli Usa mantenerranno il proprio impegno nella Nato

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha promesso al capo di stato turco Recep Tayyip Erdogan che gli Stati Uniti resteranno impegnati nella Nato

WASHINGTON - Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha promesso al capo di stato turco Recep Tayyip Erdogan che gli Stati Uniti resteranno impegnati nella Nato, nonostante le critiche che in passato il miliardario Usa ha dedicato all'Alleanza atlantica. Lo ha reso noto la Casa Bianca.

Relazioni strette e durature
In una telefonata con il leader turco durata 45 minuti, Trump ha parlato delle «relazioni strette e durature tra gli Stati Uniti e la Turchia e dell'impegno condiviso nella lotta al terrorismo in tutte le sue forme». La Casa Bianca ha aggiunto che il «presidente Trump ha rinnovato il sostegno degli Usa alla Turchia come partner strategico e ha accolto il contributo turco alla lotta contro l'Isis». Erdogan, scrive il Daily Sabah, ha sottolineato l'importanza della collaborazione nella lotta al terrorismo e ha sottolineato che i due Paesi hanno «rapporti solidi come amici e alleati».

Il primo dialogo
Si tratta della prima volta che i due capi di stato dialogano al telefono dopo le congratulazioni di Erdogan a Trump per l'elezione. Turchia e Stati Uniti sono stati ai ferri corti durante l'ultima parte della presidenza Obama, sia per le posizioni discordanti sui curdo-siriani nella lotta all'Isis in Siria, sia per il colpo di stato fallito dello scorso luglio, che Ankara addossa all'ex imam Fetullah Gulen in volontario esilio negli Stati Uniti e di cui ha chiesto, al momento invano, l'estradizione.

(con fonte afp)