19 marzo 2019
Aggiornato 21:30
Dopo telefonata, revoca restrizioni russe sul turismo

Russia-Turchia, il disgelo: Erdogan e Putin si incontreranno di persona al G20

Nel giorno dell'attentato all'aeroporto di Istanbul, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e l'omologo russo Vladimir Putin hanno dato inizio al disgelo dopo la crisi diplomatica tra i due Paesi

ANKARA - Nel giorno del terribile attentato all'aeroporto di Istanbul, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e l'omologo russo Vladimir Putin hanno stabilito di incontrarsi di persona, nel corso del primo colloquio telefonico dalla crisi diplomatica fra i due Paesi seguita all'abbattimento di un caccia russo nello scorso novembre: lo ha reso noto la Presidenza turca.

L'incontro
L'incontro fra il Presidente russo Vladimir Putin e quello turco Recep Tayyp Erdogan avverrà in occasione del vertice G20 in Cina, in calendario il 4 e 5 settembre 2016 nella città di Hangzhou. Lo ha reso noto un responsabile turco.

L'ultima stretta di mano
I due leader si erano stretti la mano l'ultima volta proprio in occasione del G20 di Antalya, in Turchia, poco primo dell'incidente dell'abbattimento del jet russo al confine tra Turchia e Siria. 

Disgelo
Nel colloquio telefonico, che ha avuto luogo dopo l'attentato all'aeroporto internazionale di Istanbul e costato la vita ad almeno 41 persone, i due Presidenti hanno sottolineato la necessità di «rafforzare le relazioni bilaterali e combattere insieme il terrorismo».

Revoca delle restrizioni russe
Il presidente russo ha quindi disposto la revoca delle restrizioni di viaggio verso la Turchia, dopo la conversazione telefonica con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Le restrizioni erano state introdotte all'indomani dell'abbattimento di un jet russo da parte dell'aviazione turca. «Voglio cominciare con l'ambito del turismo... Revocheremo le restrizioni amministrative in quest'area», ha detto Putin ai ministri del suo governo. Il presidente russo ha invitato il suo governo a compiere i vari passi necessari alla normalizzazione dei rapporti con Ankara: «Ho chiesto al governo russo di avviare il processo di normalizzazione dei rapporti commerciali ed economici con la Turchia».

(Fonte Askanews)