29 novembre 2020
Aggiornato 03:00
Tokyo ha la presidenza di turno del G7, da cui Mosca è esclusa

Il Giappone rivuole Putin tra i grandi del mondo

Il primo ministro giapponese Shinzo Abe, presidente di turno del G7, ha detto oggi che intende riportare il presidente russo Vladimir Putin al tavolo dei paesi più grandi

TOKYO - Il primo ministro giapponese Shinzo Abe, presidente di turno del G7, ha detto oggi che intende riportare il presidente russo Vladimir Putin al tavolo dei paesi più grandi in modo che Mosca possa contribuire a risolvere le crisi in Medio Oriente. Abe ne ha parlato in un'intervista congiunta al Nikkei shimbun e al Financial Times.

«Abbiamo bisogno della Russia»
"Abbiamo bisogno di un impegno costruttivo della Russia», ha detto Abe ai giornali. «Io credo - ha continuato - che un dialogo appropriato con la Rusisa, un dialogo appropriato con il presidente Putin, sia importantissimo». Abe ha detto che intende andare a Mosca o invitare Putin a Tokyo per colloqui.

L'esclusione dal G7
Il G7 include Gran Bretagna, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone e Stati uniti. Nel formato G8 ci sarebbe un posto al tavolo anche per la Russia, ma Mosca è stata messa fuori dopo l'annessione della Crimea dall'Ucraina. In un estratto video dell'intervista postato dal sito del Nikkei, Abe spiega che «come presidente del G7» considererebbe una visita in Russia «al momento giusto». Il G7 si tiene a maggio, quindi la visita dovrebbe essere prima di quella data.

Oltre le dispute
Abe ha inoltre ribadito la richiesta a Putin di fare dei progressi nella disputa territoriale delle isole Curili meridionali, che Mosca ha occupato alla fine della seconda guerra mondiale e il Giappone rivendica. Infine nell'intervista Abe ha chiesto alla comunità internazionale di «alzare la voce» contro la costruzione cinese di isole artificiali nel Mar cinese meridionale.

Buoni rapporti
Abe avrebbe inviato a Putin un messaggio personale negli scorsi giorni. Secondo Sputnik, il documento è stato consegnato al Ministro degli affari esteri russo Sergej Lavrov dal vice presidente del partito liberal-democratico giapponese Masaihiko Komura in un incontro. «Il Primo Ministro Abe ha tenuto incontri di alto livello con il presidente Putin già 12 volte, e, secondo me, tra i due leader ci sono buoni rapporti. Il premier Abe ha seria intenzione di sviluppare i rapporti tra Giappone e Russia», ha detto Komura. La scorsa settimana, il portavoce di Putin Dmitri Peskov ha confermato che Shinzo Abe potrebbe visitare una regione della Federazione Russa. Secondo Peskov, la possibilità di questa visita del Primo Ministro giapponese era già stata discussa. All'inizio di gennaio Abe aveva peraltro parlato dell'intenzione di condurre delle trattative di alto livello tra Russia e Giappone, sottolineando che «senza incontri ai vertici non si può risolvere il problema del territorio settentrionale».

(Con fonte Askanews)