27 luglio 2021
Aggiornato 00:30
Emergenza immigrazione

Grecia, è boom di sbarchi: 21.000 migranti in una sola settimana

La scorsa settimana sono arrivati in Grecia quasi 21.000 migranti, cifra pari a quasi la metà degli sbarchi registrati lo scorso anno (43.500)

GINEVRA (askanews) - La scorsa settimana sono arrivati in Grecia quasi 21.000 migranti, cifra pari a quasi la metà degli sbarchi registrati lo scorso anno (43.500). Lo ha reso noto l'Alto commissariato Onu per i diritti umani, precisando che dall'8 al 14 agosto gli arrivi sono stati 20.843. «Il ritmo degli arrivi non ha fatto che aumentare nelle ultime settimane», ha detto il portavoce, precisando che dall'inizio dell'anno sono stati più di 160.000 i migranti sbarcati in Grecia.

Quasi 160mila sbarcati 
Tra il 1 gennaio e il 14 agosto sono stati 158.456 i migranti che hanno attraversato l'Egeo dalla Turchia alle isole greche, mentre altri 1.716 hanno attraversato il confine terrestre. Nel solo mese di luglio sono stati registrati 50.242 arrivi, cifra superiore agli sbarchi registrati in tutto il 2014.

Soprattutto rifugiati
Dei circa 21.000 migranti della scorsa settimana, la stragrande maggioranza arriva dalla Siria (82%), quindi dall'Afghanistan (14%) e dall'Iraq (3%). La «grande maggioranza di questi migrati deve ricevere lo status di rifugiato», ha fatto sapere l'Alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr). «Da mesi, l'Alto commissariato ha ammonito sulla crescente crisi dei rifugiati sulle isole greche», ha aggiunto l'agenzia delle Nazioni Unite, sollecitando il potenziamento «urgente» delle strutture di accoglienza sulle isole e in tutta la Grecia. L'agenzia Onu «raccomanda alle autorità greche di creare una struttura unica incaricata di coordinare la risposta di emergenza» a questa crisi e «di mettere in atto un adeguato meccanismo di assistenza umanitaria». L'Unhcr ha quindi sollecitato gli altri Paesi europei a sostenere la Grecia in tale compito.