18 settembre 2019
Aggiornato 00:30
Di fronte al dramma migranti

Nato: stabilizzeremo la regione di origine dei flussi migratori

Il dramma dei migranti nel mar Mediterraneo richiede una «risposta complessiva», alla quale anche la Nato potrebbe dare un contributo tentando di stabilizzare i paesi della regione. Lo ha affermato oggi il segretario generale dell'Alleanza atlantica Jens Stoltenberg.

LISBONA (askanews) - Il dramma dei migranti nel mar Mediterraneo richiede una «risposta complessiva», alla quale anche la Nato potrebbe dare un contributo tentando di stabilizzare i paesi della regione. Lo ha affermato oggi il segretario generale dell'Alleanza atlantica Jens Stoltenberg.

L'unione fa la forza
«Dobbiamo essere uniti per affrontare questa crisi» ha detto il capo della Nato durante una visita a Lisbona. «Questo - ha aggiunto - non riguarda solo il Nordafrica. Sappiamo che la gente che cerca di attraversare il mare, viene dal luoghi lontani dell'Asia, dall'Afghanistan, dal Medio Oriente».

Traffico di esseri umani principale problema
La scorsa settimana i leader dell'Ue hanno concordato di triplicare il finanziamento per la missione marittima di ricerca e salvataggio Triton. L'Ue inoltre sta considerando anche iniziative militari nei confronti dei trafficanti di uomini. Stoltenberg s'è detto compiaciuto della decisione Ue di accrescere la sua presenza nel mare, aggiungendo che il traffico di essere umani è il «principale problema».