24 agosto 2019
Aggiornato 17:30
La crisi greca

«La Germania deve alla Grecia 278,7 miliardi di euro in risarcimenti di guerra»

Lo ha affermato oggi il viceministro delle Finanze di Atene, Dimistris Mardas, in un intervento in Parlamento, aggiungendo che in questa cifra sono compresi 10,3 miliardi di euro per un "prestito obbligato" che fu preteso dalle forze di occupazione naziste. Intanto la Grecia verserà 460 milioni usd dovuti a Fmi il 9 aprile

ATENE (askanews) - La Germania deve alla Grecia 278,7 miliardi di euro in risarcimenti di guerra. Lo ha affermato oggi il viceministro delle Finanze di Atene, Dimistris Mardas, in un intervento in Parlamento, aggiungendo che in questa cifra sono compresi 10,3 miliardi di euro per un "prestito obbligato" che fu preteso dalle forze di occupazione naziste.
«In base ai nostri calcoli, il debito collegato alle riparazioni di guerra è di 278,7 miliardi di euro, compresi 10,3 miliardi del cosiddetto 'prestito forzato'», ha detto Mardas. I conti - ha aggiunto - sono stati effettuati dalla ragioneria generale dello stato ellenica.

Sequestro di asset tedeschi in Grecia per ripagare le atrocità di guerra
Il governo di Atene vuole che Berlino paghi riparazioni per la seconda guerra mondiale e il ministro della Giustizia del governo di Alexis Tsipras ha detto il mese scorso di essere pronto a dare esecuzione a una sentenza di 15 anni fa della Corte suprema che autorizza il sequestro di asset tedeschi in Grecia per ripagare le atrocità di guerra.
Secondo diversi esperti, la disputa in realtà ha raggiunto uno stallo giudiziario dopo una vittoria tedesca presso la Corte internazionale di giustizia nel 2012 nei confronti dell'Italia. Secondo la corte, l'Italia aveva violato la legge internazionale permettendo ai suoi tribunali di procedere in cause risarcitorie contro la Germania.
Berlino sostiene che la questione delle riparazioni alla Grecia è stata già risolta con i pagamenti fatti negli anni '60 come parte degli accordi con diversi paesi europei. Inoltre, Berlino ricorda gli accordi fatti dalle due Germania negli 1990 per chiudere formalmente la seconda guerra mondiale e chiudere così anche eventuali, future rivendicazioni di danni di guerra.

Grecia verserà 460 milioni usd dovuti a Fmi il 9 aprile
Il governo greco si è impegnato a versare i 460 milioni di dollari dovuti al Fondo Monetario Internazionale il 9 aprile: lo ha annunciato il direttore generale dell'Fmi, Christine Lagarde, al termine di un colloquio a Washington con il ministro delle Finanze ellenico, Yanis Varoufakis.
«Siamo d'accordo sul fatto che l'incertezza non è nell'interesse della Grecia e prendo atto con soddisfazione della conferma da parte del Ministro che il versamento dovuto al Fondo sarà effettuato il 9 aprile», ha dichiarato Lagarde in un comunicato diffuso al termine del colloquio.