5 giugno 2020
Aggiornato 09:00
Medio Oriente

Nucleare iraniano, Lavrov ottimista

Il Ministro degli Esteri russo: «Ci sono ottime possibilità» che si possa raggiungere un accordo con l'Iran sul suo programma nucleare all'incontro in programma la prossima settimana a Ginevra

MOSCA - «Ci sono ottime possibilità» che si possa raggiungere un accordo con l'Iran sul suo programma nucleare all'incontro in programma la prossima settimana a Ginevra. E' quanto ha detto oggi il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, precisando che sarebbero stati superati i punti di disaccordo emersi all'ultimo round negoziale.

«La nostra impressione è che ci siano ottime possibilità che non dovrebbero andare perdute - ha detto Lavrov in un'intervista alla televisione russa TVT, riportata dall'agenzia stampa Interfax - ora non ci sono divergenze su questioni pratiche che hanno bisogno di essere risolte». Quel che serve ora è «recepire in modo corretto nel linguaggio diplomatico l'accordo raggiunto», ha aggiunto.

Lavrov ha quindi ammonito contro la presentazione di condizioni supplementari all'Iran nell'incontro del 20 novembre prossimo a Ginevra: «Non dobbiamo presentare aggiunte artificiose che non contribuirebbero a risolvere il compito principale e che non cambierebbero nulla».

I media e i funzionari iraniani hanno addebitato all'intransigenza dell'ultimo minuto della Francia il fallimento dei colloqui del 7 e 8 novembre scorsi. Una fonte del ministero russo ha detto martedì scorso che il fallimento «non è stato dovuto agli iraniani».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal