15 dicembre 2019
Aggiornato 08:30
Lo scandalo escort

Confermata la custodia cautelare per Strauss-Kahn

L'ex Direttore del FMI accusato in Francia di sfruttamento della prostituzione. Il fermo, per un massimo di 48 ore, serve a consentire agli inquirenti di interrogare Strauss-Kahn - come da lui ripetutamente

PARIGI - Sfruttamento della prostituzione e appropriazione indebita. Con queste due accuse la polizia giudiziaria di Lille ha confermato la custodia cautelare per Dominique Strauss-Kahn, l'ex direttore generale del Fondo monetario internazionale. Dsk è arrivato questa mattina poco prima delle 9 negli uffici della gendarmeria per essere interrogato in merito alla vicenda delle escort dell'Hotel Carlton di Lille.
Il fermo, per un massimo di 48 ore, serve a consentire agli inquirenti di interrogare Strauss-Kahn - come da lui ripetutamente richiesto - e chiarire la sua partecipazione ad alcune feste private, tanto a Parigi che a Washington, al fine di accertare se sapesse che le ragazze che vi partecipavano erano prostitute. Inoltre, verrà interrogato anche sulle eventuali contropartite per le feste in questione, organizzate da Fabrice Paszkowski, proprietario di un'azienda farmaceutica, e dal manager David Roquet.