15 novembre 2019
Aggiornato 07:00
Confermato il fermo

Politkovskaya, fermato il presunto organizzatore dell'omicidio

Dmitri Pavliutshenkov, è un ex ufficiale della polizia di Mosca. La giornalista fu uccisa con colpi d'arma da fuoco nel 2006 a Mosca

MOSCA - Il comitato di inchiesta russo ha confermato il fermo di un ex ufficiale della polizia di Mosca, Dmitri Pavliutshenkov, sospettato di aver organizzato l'assassinio della giornalista russa Anna Politkovskaya, uccisa con colpi d'arma da fuoco nel 2006 a Mosca.

«D. Pavliutshenkov ha ricevuto un ordine da una persona non identificata e accettato di organizzare l'assassinio di A. Politkovskaya in cambio di una somma di denaro», ha dichiarato il portavoce del comitato di inchiesta in Russia, Vladimir Markine, citato dall'agenzia Interfax. L'ex agente di polizia avrebbe messo insieme un gruppo criminale, di cui facevano parte i tre fratelli ceceni Makhmudov che hanno partecipato all'omicidio, ha aggiunto.

Rustam Makhmudov, il presunto assassino di Anna Politkovskaya, è stato arrestato nel maggio scorso in Cecenia. I suoi fratelli, Ibraguim e Djabrayl, sono stati assolti nel processo del 2009 e sono nuovamente sospettati nel quadro dell'inchiesta che è stata riaperta.