28 gennaio 2020
Aggiornato 11:00
Stati Uniti

Obama: la carenza di entusiasmo dei Democratici è irresponsabile

Il presidente: «Bisogna combattere in queste elezioni». Campagna elettorale tra i giovani per le elezioni di mid term

NEW YORK - «Se vogliamo un tipo di paese che rispetta i diritti e le libertà civili, è meglio che combattiamo in queste elezioni». Così il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, intervistato dalla rivista Rolling Stone, lancia il contrattacco in vista delle elezioni di midterm, provando a ridare vita a un partito democratico sfiduciato e in svantaggio nei sondaggi.

«Non è scusabile per nessun democratico rimanere ai margini in queste elezioni di metà mandato», ha dichiarato il presidente. «Ci possono essere lamentele contro di noi per non aver fatto alcune cose, per non averle fatte abbastanza velocemente, per essere scesi a compromessi legislativi. Ora però è il momento di scegliere fra un partito repubblicano che si è spostato alla destra di George Bush e che vuole proteggere le stesse politiche che ci hanno portato a questi disastri, e una amministrazione che, sia pure con qualche problema, è stata l'amministrazione di maggior successo dell'ultima generazione nel portare avanti la propria agenda».
Per Obama il fatto di avere «una carenza di entusiasmo nella base democratica», e di avere «gente che se ne sta con le mani in mano lamentandosi, è solamente irresponsabile».

Campagna elettorale tra giovani. Ieri sera Barack Obama ha tenuto un comizio all'università di Madison, la capitale del Wisconsin, cercando di rinnovare l'entusiasmo per la politica degli studenti, proprio quella parte di elettori che era stata così importante per la sua elezione a presidente due anni fa. Salito sul palco sulle note di City of Blinding Lights, la canzone degli U2 che era stata la colonna sonora della sua campagna elettorale per la Casa Bianca. Obama ha affermato: «Due anni fa voi avete smentito il pensiero comune di Washington. Avete provato che il passaparola, il bussare di porta in porta, la forza delle idee erano pi forti dello status quo».
Quella di Madison è soltanto la prima di una serie di visite di Obama nei college statunitensi, prima del voto del 2 novembre per il rinnovo del Congresso. I democratici sono in difficoltà: la maggior parte dei sondaggi vede in vantaggio i repubblicani, che avrebbero ottime chance di recuperare almeno il controllo della Camera.
In Wisconsin la sfida è durissima per i democratici. Il senatore Russ Feingolf, eletto tre volte consecutive, ha accumulato ormai uno svantaggio a doppia cifra sul repubblicano Ron Johnson.