28 febbraio 2020
Aggiornato 00:30
Concerto di solidarietà

Zubin Mehta «per Shalit» a tre km da Gaza

Presenti migliaia di israeliani da tutto il Paese. Programma d'eccezione: Verdi, Mozart, Albinoni e Beethoven

SDEROT - Migliaia di israeliani provenienti da tutto il Paese hanno assistito in una bella serata estiva al concerto di solidarietà diretto da Zubin Mehta in onore del soldato Gilad Shalit nel parco nazionale di Neguev Eshkol, nei pressi di Sderot, a soli tre chilometri dalla Striscia di Gaza dove da quattro anni è detenuto il giovane sergente. Il grande maestro indiano ha diretto l'Orchestra Filarmonica di Israele con un programma d'eccezione: Verdi, Mozart, Albinoni e Beethoven.

«Spero che Gilad sa che organizziamo questo concerto e che un giorno, molto presto, saprà che ciascuna nota che suoniamo è in suo onore», ha dichiarato Mehta inaugurando la serata. Vestito con una tunica bianca, Mehta ha ricordato che Gilad Shalit non aveva ricevuto una sola visita da giorno della sua cattura, auspicando che questo «grido verso il mondo sarà ascoltato da coloro che possono aiutare la sua liberazione». Più di 10.000 sostenitori di Shalit sono arrivati a questo concerto che è stato trasmesso in diretta da radio e televisione. Era presente anche la famiglia di Shalit che da otto giorni è impegnata in una marcia attraverso Israele per la causa di Gilat. Più di 200 autobus decorati con il ritratto di Gilad erano stati noleggiati.

In questa bella serata estiva, la folla, seduta per terra, ha ascoltato religiosamente gli 80 musicisti della Filarmonica,. In molti piangevano. Anche il cantante popolare israeliano Shlomo Artzi, ha partecipato al concerto, cantando uno dei suoi motivi che il pubblico conosce a memoria. Numerose personalità erano presenti fra cui il ministro del Likud, Michael Eytan, e l'ex ministro della Difesa Shaul Mofaz. Alla fine i genitori del soldato, Aviva e Noam Shalit, sono saliti sul palco e il concerto è terminato con l'inno nazionale israeliano, la Hatikva: «Speranza» in ebraico.