28 giugno 2022
Aggiornato 01:30
Terremoto in Cile

Tsunami, il Giappone revoca lo stato di allerta

Già revocato alcune ore fa in tutto il Pacifico

TOKYO - Il governo giapponese ha revocato lo stato di massima allerta, proclamato nel timore dell'effetto di una possibile onda anomala provocata dal violento terremoto che ha colpito ieri le regione centrali del Cile.

Le autorità di Tokyo avevano tuttavia ordinato a scopo precauzionale lo sgombero di 300mila persone dalle coste del Pacifico delle prefetture settentrionali di Aomori, Iwate e Miyagi; fino ad ora le coste nipponiche sono state colpite da due onde di altezza limitata, 90 e 120 centimetri, senza che si abbiano notizie di vittime o danni. Lo stato di allerta era già stato revocato nelle ultime ore in tutte le altre zone del Pacifico.