19 gennaio 2020
Aggiornato 16:30
Salute. Nuova influenza

L'Arabia Saudita lancia campagna vaccinazione pre Hajj

Il culmine del pellegrinaggio alla Mecca fra 25 e 29 novembre

RIAD - L'Arabia saudita lancerà la prossima settimana una campagna di vaccinazione di centinaia di migliaia di persone impegnate a lavorare per l'hajj, il pellegrinaggio alla Mecca, ma anche dei pellegrini stessi. L'influenza H1N1 ha già ucciso 62 persone nel paese.

Il regno saudita (dove la metà dei lavoratori sono stranieri) ha ricevuto la prima parte di un ordine di 11 milioni di dosi di vaccino e esorta a immunizzarsi tutti coloro che lavorano per organizzare il pellegrinaggio, previsto a fine novembre. In seguito la priorità delle vaccinazioni sarà data ai pellegrini «interni», poi ai lavoratori del settore della sanità che si occupano dei pellegrini e degli abitanti delle città sante di Mecca e Medina.

L'hajj culminerà fra il 25 e il 29 novembre. Il regno attende quest'anno tre milioni di pellegrini, di cui un milione «interni». L'Arabia saudita incoraggia a vaccinarsi anche i pellegrini che vengono dall'estero. Nel paese i casi sospetti finora sono 22mila, i casi confermati sono quasi 7.000 e i decessi sono 62, in larga parte di pazienti già sofferenti di altre patologie gravi.

In ogni caso l'hajj si svolgerà senza restrizioni.