28 settembre 2020
Aggiornato 16:30
Previdenza

Furlan: «Bene Boeri ma riformare le pensioni è onere del Governo»

Il numero uno della CISL: «Finora solo politiche degli annunci, si assuma la responsabilità. Noi abbiamo mesi fa presentato al governo una nostra piattaforma che si basa fondamentale sulla flessibilità in uscita e che guarda anche ai giovani».

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2016/03/20160318_video_17361516.mp4

CERNOBBIO - «Penso che Boeri quando dice che bisogna mettere subito mano alla riforma pensionistica dica una cosa assolutamente giusta, siamo contenti di sentirlo anche affermare dal presidente dell'Inps, ma l'onere della proposta spetta al governo, è il governo che si deve assumere questa responsabilità». Lo ha dichiarato il numero uno della Cisl, Annamaria Furlan.

«Non si è fatto proprio nulla - ha proseguito, a margine del forum di Confcommercio - sono stati fatti tanti annunci, ogni ministro ha detto la sua, ogni economista pure ma il governo non ha ancora minimamente presentato nessuna proposta di riforma alla peggiore riforma previdenziale d'Europa, che è la legge Fornero».

«Noi abbiamo mesi fa presentato al governo una nostra piattaforma che si basa fondamentale sulla flessibilità in uscita e che guarda anche ai giovani. Non è successo nulla - ha concluso la Furlan - il governo continua a non uscire dalle politiche degli annunci e il 2 aprile, insieme a tutti gli italiani e le italiane, a gran voce nelle piazze del nostro Paese chiederemo che il governo convochi finalmente le parti sociali e cambi la legge Fornero».