7 aprile 2020
Aggiornato 10:00
Media

Mediaset vince in Olanda, rigettato ricorso di Vivendi

Il Tribunale di Amsterdam ha rigettato l'istanza presentata dai francesi per bloccare la fusione tra le attività italiane e spagnole del Biscione, volta alla creazione della holding MFE

Piersilvio Berlusconi
Piersilvio Berlusconi ANSA

MILANO - Punto importante a favore di Mediaset in Olanda nella contesa con Vivendi. Il Tribunale di Amsterdam ha rigettato l'istanza presentata dai francesi per bloccare la fusione tra le attività italiane e spagnole del Biscione, volta alla creazione della holding MFE che avrà la sede legale (ma non fiscale) in Olanda. Lo si apprende da fonti finanziarie.

La Corte di Amsterdam, secondo quanto si apprende, ha negato tutte le richieste di Vivendi in quanto ha ritenuto che il sistema delle azioni a voto speciale non sia in violazione della legge olandese, che l'esito del caso della Corte di Giustizia della Ue contro la legge Gasparri sia troppo incerto in questo momento, che MFE non abbia violato le norme olandesi sulla fusione e che, come ha stabilito dal giudice italiano, anche un bilanciamento degli interessi dovrebbe essere a favore di MFE. L'iter del progetto MFE è al momento sospeso solo in Spagna, dove è in corso la causa di merito.

Mediaset: «Progetto MFE confermato e procede»

Il progetto MediaForEurope «è pertanto confermato e procede». Così il gruppo Mediaset in una nota nel confermare la notizia che il Tribunale di Amsterdam ha rigettato le istanze cautelari presentate da Vivendi con le quali si chiedeva di bloccare la fusione transfrontaliera tra Mediaset e Mediaset Espana. La corte olandese ha respinto tutte le richieste di Vivendi, ritenendo il sistema di voto maggiorato Svs conforme alla legge olandese, così come l'intero piano di fusione.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal