6 dicembre 2019
Aggiornato 23:30
Finanza

Forex Trading: la funzione dei market mover

Quando si parla di Forex Trading si ha a che fare con un mercato molto liquido e instabile, ecco perchè è necessario fissare alcune regole

Criptomonete
Criptomonete

Quando si parla di Forex Trading si ha a che fare con un mercato molto liquido e instabile, malgrado le dogane e i metodi di tutela dell’investitore messi in campo, nel corso degli anni, dal sistema finanziario internazionale. D’altronde, la compravendita di valute, per sua natura, è caratterizzata da un’oscillazione perenne, dal momento che il profitto - per chi riesce a generarlo - è dato dalle variazioni delle valutazioni delle monete sovrane le une rispetto alle altre. Peraltro, l’introduzione delle criptomonete nel mercato valutario non ha fatto altro che intorbidare ulteriormente le acque.

Per venire a capo di un mercato così complicato, si rende necessario fissare alcuni punti strategici praticamente imprescindibili, che ogni buon investitore - se ha davvero l’ambizione di generare profitti da tale attività, e non semplicemente quella di tentare l’avventura investendo degli extra-budget rispetto al suo bilancio personale e/o familiare - dovrebbe tenere sempre a mente. Si tratta perlopiù di regole di buon senso, che possono evitare il tracollo in caso di affari inaspettatamente poco felici. Al tempo stesso, le medesime regole possono aiutare a capitalizzare i profitti in caso di successo.

Innanzitutto, è bene affidarsi a trader qualificati e di comprovata esperienza, che offrono regole di ingaggio chiare, tutele e policy prive di ambiguità. In altre parole, un conto è utilizzare piattaforme come Plus500 per attività quali il Forex Trading, un altro è affidarsi ad avventurieri della finanza - e del web - per ottenere dei risultati lusinghieri. La differenza si paleserà in tutta la sua evidenza anche ai più inesperti, nel giro di poche settimane.

La seconda strategia da consolidare consiste nell’imparare a individuare i cosiddetti market mover, o market maker. Detto in altri termini, per avere successo nel Forex Trading è essenziale conoscere quegli elementi, o quegli agenti, in grado di spostare il mercato, facendo oscillare le valutazioni di questa o quell’altra valuta in una determinata direzione.

I market mover possono essere di varia natura. In genere, si tratta di notizie, dati, atti o eventi in grado di influire in maniera significativa sulle valutazioni di una o più determinata valuta, rispetto ad altre valute (anche in questo caso una o più), oppure rispetto all’intero mercato. Ad esempio, può trattarsi di consuntivi su attività come ordinativi di industria, consumi delle famiglie, dati di produzione, con riferimento ai vari paesi. Ovviamente, il peso specifico dei paesi più industrializzati, a partire da Cina, Giappone, Stati Uniti e Germania, è considerevole, e spesso orienta il mercato globale generando reazioni a catena spesso difficilmente prevedibili.

Anche l’introduzione di nuove tasse (sul mercato interno di un paese) o dazi (per quanto riguarda il commercio con l’estero) fungono da detonatori per piccoli o grandi movimenti tellurici sul mercato. L’esempio più attuale è rappresentato dai dazi doganali introdotti dagli Stati Uniti nei confronti di molti prodotti provenienti dall’Unione Europea (e non solo).

Infine, va tenuta in seria considerazione la situazione sociale e politica dei paesi interessati. In linea di principio, più un paese è politicamente stabile e maggiori sono le certezze che la sua moneta riesce a offrire agli investitori. Tuttavia, va anche considerato che una moneta instabile può essere oggetto di speculazioni ad alto rischio, che proprio per questo motivo, se indovinate, possono generare rendite molto alte.

In ogni caso, ragionando in termini un po’ più generici, è sempre opportuno affrontare il mercato del Forex appoggiandosi a strutture e professionisti di comprovata esperienza del settore. Solo in questo modo, al di là del talento personale e del proverbiale «fiuto» per gli affari, si riuscirà a contenere il margine di rischio entro dei limiti accettabili.