27 giugno 2019
Aggiornato 09:30
Finanza

Risparmio ed investimenti passano attraverso nuove piattaforme

Le banche del futuro vere e proprie piattaforme di servizi. Grande interesse anche per le piattaforme dedicate al trading

La tecnofinanza, che oggi comunemente chiamiamo FinTech, sta davvero rivoluzionando le abitudini dei risparmiatori
La tecnofinanza, che oggi comunemente chiamiamo FinTech, sta davvero rivoluzionando le abitudini dei risparmiatori ( Shutterstock )

L'innovazione tecnologica ha cambiato il mondo del risparmio e degli investimenti. Per poter contare su un piano di risparmio individuale e personalizzato, oppure per ottenere la massima resa da un investimento oggi le possibilità si sono moltiplicate grazie alle nuove tecnologie.
A garantire l'innovazione nel settore finanziario è l'era digitale e la finanza tecnologica, comunemente identificata con il termine di  FinTech, in grado di rivoluzionare un segmento come quello della gestione patrimoniale.
Parliamo di una rivoluzione che ha coinvolto il settore da pochissimi anni e si sta sviluppando rinnovando l'universo del risparmio e degli investimenti.
Il meccanismo innescato sta innovando il modo di 'fare finanza' e gli asset manager tradizionali si stanno adattando non senza difficoltà.

A sostenere e garantire la svolta nel settore è stata soprattutto la generazione Y, che vede in prima linea i Millennials ovvero gli utenti  nati tra il 1980 ed il 2000, che attualmente sono presenti nella fascia d'età 15-35 anni, nati e cresciuti con il digitale.
Ed è appunto al digitale che, soprattutto le nuove generazioni, si affidano per investire i loro risparmi.

Osservando più da vicino il mercato del risparmio si possono individuare servizi finanziari innovativi con soluzioni d'investimento online.
L'industria del risparmio gestito sta davvero cambiando marcia vuoi per il salto generazionale vuoi per la pressione esercitata sulla politica dei prezzi.
Le società d’investimento tradizionali stanno sviluppando nuove competenze digitali che trasferiscono nelle piattaforme esistenti per farle crescere in una prospettiva tecnologicamente avanzata.
Si parla di piattaforme avanzate anche laddove si decide di investire utilizzando strumenti di trading.

La tecnofinanza, che oggi comunemente chiamiamo FinTech, sta davvero rivoluzionando le abitudini dei risparmiatori soprattutto laddove si parla di banking.
La tecnofinanza sta conducendo le banche a diventare vere e proprie piattaforme di servizio, con proposte diverse e variegate.
Il futuro delle banche sta già nascendo, traendo linfa vitale dalla rivoluzione del modello di business, che se ora affianca quello tradizionale con il tempo lo sostituirà integralmente.
Per crescere il sistema bancario e del risparmio ha bisogno d'un supporto digitale per offrire ai clienti servizi innovativi, affidabili ma soprattutto fruibili attraverso le nuove tecnologie, connessioni mobile in testa.

Oggi a garantire servizi d'investimento e risparmio all'utenza sono anche le aziende FinTech, che risultano in stretta competizione con le banche.
Per questo assistiamo sempre più spesso ad una comunione di intenti fra le due realtà.
Molte banche hanno già iniziato ad acquisire realtà tipicamente FinTech, altre hanno sviluppato nuove competenze per realizzare in proprio incubatori o acceleratori di innovazione, altre ancora hanno stretto partnership con realtà dedite alla tecnofinanza.