21 aprile 2021
Aggiornato 00:00
Meeting di Rimini

Martina: «Il 27 agosto vertice straordinario con Poletti per combattere il caporalato»

Il ministro delle Politiche Agricole sottolinea che è in corso una reazione profonda da parte dello Stato dopo gli ultimi tragici eventi

RIMINI (askanews) - Da parte dello Stato «c'è una reazione profonda» alla piaga del caporalato in agricoltura, che nelle scorse settimane ha generato gravi incidenti e morti sul lavoro nei campi. Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, annunciando dal Meeting di Cl che il 27 agosto si svolgerà un vertice nazionale con il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, al quale sono invitati sindacati, associazioni, ispettorato e Inps.

Martina: Il 27 agosto incontrerò Poletti
«Dobbiamo guardare in faccia la realtà e renderci conto che ci sono alcune dinamiche organizzative strutturali di questa vicenda che hanno una contiguità profonda con la criminalità organizzata - ha detto Martina ai cronisti, a margine di un convegno al Meeting -. Credo che sia importante dire che c'è una reazione profonda da parte dello Stato». Infatti «proprio tra qualche giorno partirà la 'Rete del lavoro agricolo di qualita": è un lavoro intenso che abbiamo fatto in questi mesi per costruire uno strumento innovativo che renda evidente che la legalità conviene alle imprese, soprattutto a quelle del settore primario». E «sono contento di poter annunciare qui - ha proseguito il ministro - che il 27 agosto, con il ministro Poletti, terremo un vertice nazionale proprio su questi temi». Al vertice del 27 agosto, come ha spiegato il ministro, «inviteremo le organizzazioni sindacali, le associazioni delle imprese agricole, l'ispettorato, l'Inps e costruiremo immediatamente una riflessione condivisa per andare avanti».