28 marzo 2020
Aggiornato 19:30
Vicenda Fincantieri

Grillo (Pdl): Non credo che la crisi sia attribuibile a Bono

«Bene la mediazione del Governo per avvio trattativa nell'interesse comune»

ROMA - Il presidente Pdl della Commissione Lavori Pubblici del Senato Luigi Grillo prende le distanze dai sospetti di parte della maggioranza per un 'comportamento politico' del vertice Fincantieri, alla base della crisi aziendale.
'Ritengo - ha affermato Grillo - che l'intesa raggiunta con la mediazione del ministro possa essere un passaggio utile per avviare, con intenti costruttivi, una trattativa finalizzata a verificare quanto si possa fare per tutelare al meglio i lavoratori. Quegli stessi lavoratori che operano in un settore la cui crisi non è certo riconducibile alle capacità manageriali del dottor Bono, amministratore delegato di Fincantieri».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal