2 agosto 2021
Aggiornato 07:30
Crollano gli infortuni sul lavoro

Infortuni sul lavoro, Mantova al vertice delle province lombarde più virtuose

Dal 2001 al 2009 diminuzione del 39 per cento. Zani: la sensibilità e l’impegno delle imprese vengono premiati

MANTOVA - Crollano gli infortuni nelle aziende agricole della Lombardia. Dal 2001 al 2009 (dati Inail) c’è stata una diminuzione del 39 per cento, passando da 6.991 a 4.272 casi. A registrare il maggior calo è proprio la nostra provincia, con meno 48,7 per cento, lo stesso dato che riguarda Lodi. Seguono Como (-48,0%), Cremona (-42,7%), Brescia (-41,7%) e Pavia (-39,7%),

«In ogni area della nostra regione – commenta Nino Andena, presidente di Coldiretti lombarda – pur partendo da situazioni diverse, si è verificata una diminuzione degli episodi e questo grazie ad una cultura della sicurezza sempre più diffusa e al grande lavoro di prevenzione e formazione che è stato fatto in questi anni presso le aziende agricole».

Gli fa eco il presidente provinciale Gianluigi Zani, per il quale «le imprese mantovane si sono impegnate a fondo in questi anni, anche con interventi parecchio onerosi, per garantire condizioni di lavoro nella massima sicurezza. Occorre proseguire su questa strada per conseguire ulteriori buoni risultati».

In questa logica si pone la firma del nuovo piano regionale 2011/13 sulla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro proposto dalla Regione alle categorie produttive, le cui associazioni l’hanno condiviso e sottoscritto. Il piano punta ad un ulteriore calo del 15 per cento degli infortuni mortali e del 10 per cento di quelli gravi.