12 luglio 2020
Aggiornato 05:30
Terremoto in Giappone

Politi esprime profonda solidarietà agli agricoltori colpiti dal tragico terremoto

Il presidente della Cia manifesta cordoglio e ricorda gli incontri avuti a Tokio e in Italia in occasione del G-14 agricolo con l’organizzazione dei coltivatori nipponici

ROMA - Solidarietà agli agricoltori giapponesi, duramente colpiti dal devastante terremoto, è stata espressa dal presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi che, profondamente addolorato per le tragiche notizie che giungono dal paese nipponico, ha manifestato il cordoglio del mondo agricolo italiano.
Politi ha ricordato l’incontro che nel giugno del 2007 una delegazione della Cia ebbe a Tokyo con l’Organizzazione degli agricoltori giapponese, guidata da Ja Zenchu. «E’ stata -ha affermato il presidente confederale- un’occasione importante per conoscere da vicino la realtà agricola giapponese, per confrontarsi con le esigenze dei produttori locali. Il principale tema trattato fu la posizione del mondo agricolo e rurale rispetto alla Wto e la visione comune manifestata dal Copa (il Comitato delle organizzazioni agricole europee, di cui Politi è vicepresidente) e dall’associazione agricola nipponica sul negoziato commerciale».
In quell’occasione la delegazione Cia venne ricevuta dall’allora ministro dell’Agricoltura giapponese Akagi, dai presidenti delle Commissioni parlamentari Agricoltura e Commercio e da altri esponenti politici. Il presidente Politi partecipò in qualità di relatore ad un raduno degli agricoltori giapponesi, dove ricevette significativi attestati di apprezzamento per l’impegno svolto a sostegno dei produttori agricoli e a favore di un effettivo riequilibrio del commercio mondiale.
Politi ha messo in risalto anche l’incontro con i rappresentanti agricoli giapponesi in occasione del G-14 degli agricoltori che si svolse nel 2009 in Italia e alla cui organizzazione la Cia diede un contributo importante.