20 gennaio 2020
Aggiornato 08:30
Crisi economica

Confcommercio: «Dopo l'estate possibile ripresa dei consumi»

Per il 18,7% previsto incremento complessivo spese

ROMA - Segnali di disgelo per la ripresa dei consumi delle famiglie potrebbero arrivare dopo l'estate. E' la previsione fatta dalla Confcommercio nell'indagine sul «Clima di fiducia ed aspettative delle famiglie italiane» realizzata in collaborazione con il Censis.

Secondo Confcommercio per i prossimi mesi rispetto al passato potrebbe esserci «una modesta ma tangibile ripresa dei consumi, dopo il periodo estivo».

Se si guarda alle previsioni di spesa, secondo Confcommercio, si aprono alcuni spiragli: «Il 18,7% ritiene che incrementerà complessivamente le proprie spese; il 71,7% ritiene di mantenerle sostanzialmente stabili; il 9,5% prevede una riduzione».

Per l'associazione dei commercianti dunque potrebbe esserci un «incremento possibile delle spese rispetto al passato, il che potrebbe indicare una ripresa delle spese per consumi nel periodo estivo ed autunnale rispetto a quanto rilevato nel primo semestre dell'anno».