3 aprile 2020
Aggiornato 21:30
INPS, Messaggio del 12 dicembre 2008, n. 27700

Quote TFR versate e da restituire al lavoratore. Domanda dell’azienda all'INPS per recuperarle dal fondo di tesoreria

Come fare in caso di incapienza. La domanda, redatta su modulo FTES01 da presentare insieme al modello FTES02

Con il Messaggio del 12 dicembre 2008, n. 27700 l’INPS ha comunicato la procedura che il datore di lavoro deve seguire facendo una apposita domanda per comunicare all'INPS l’incapienza per il recupero dal fondo di tesoreria delle quote di TFR versate e da restituire al lavoratore.
Nel caso che l’importo totale delle prestazioni di competenza del Fondo che l’azienda è tenuta ad erogare nel mese – siano esse a titolo di prestazione finale, ovvero di anticipazione – ecceda l’ammontare di contributi complessivamente dovuti al Fondo e agli Enti previdenziali con la denuncia del mese di erogazione, il Fondo stesso è tenuto a pagare l’intera quota a suo carico delle prestazioni richieste.

Ma a tale riguardo i datore di lavoro deve comunicare immediatamente al Fondo l’incapienza prodottasi e il Fondo medesimo provvederà, entro trenta giorni, ad erogare direttamente al lavoratore l’importo della prestazione per la quota di propria spettanza.
L’azienda è tenuta a comunicare l’incapienza per il recupero dal fondo di tesoreria delle quote di TFR versate e da restituire al/ai lavoratore/i interessato/i.
Ogni singolo lavoratore deve a sua volta comunicare i dati necessari per procedere alla liquidazione del TFR di competenza.

Adempimenti dell’azienda
La domanda, redatta su modulo FTES01 (v. allegato), deve essere presentata alla Sede di competenza dell’azienda che provvederà sia alla prima liquidazione del TFR che all’eventuale riesame delle pratiche.
Tale modello FTES01 deve essere compilato dall’Azienda che chiede l’intervento del Fondo ed ogni lavoratore interessato deve compilare e sottoscrivere il modello FTES02, da presentare insieme al modello FTES01.
L’Azienda deve indicare oltre i dati identificativi del lavoratore, la data di inizio e fine rapporto di lavoro, la data di inizio e fine del periodo di versamento del TFR al Fondo di Tesoreria, l’importo degli acconti già anticipati per quote versate al Fondo di Tesoreria e le trattenute fiscali effettuate su tali anticipi. L’Azienda deve inoltre precisare l’aliquota fiscale da applicare, calcolata considerando l’anzianità complessiva maturata dal lavoratore presso l’azienda dichiarante.
Se il numero di lavoratori è superiore al numero delle righe contenute nel modello FTES01 deve essere utilizzato il modello FTES03.

Allegati

Intervento del fondo di tesoreria (Art.1, L. 27 dicembre 2006, n.296 e D.M. 30 gennaio 2007)

INPS, Messaggio del 12 dicembre 2008, n. 2770

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal