19 ottobre 2019
Aggiornato 04:30
La ragnatela della corruzione non soffoca solo Roma

La mafia è figlia delle partecipazioni statali

Si torna a parlare di inaspire le pene per combattere l'illegalità. Ma il fenomeno ha assunto proporzioni tali che magistratura e forze dell'ordine non possono bastare. Bisogna cacciare i politici dalla gestione della cosa pubblica

«L'azienda era sana»

Cragnotti: non ho preso una lira dalla Cirio

Al processo per bancarotta fraudolenta Sergio Cragnotti parla del crack del gruppo «quasi tutto d'un fiato»: ho perso il mio patrimonio