27 giugno 2022
Aggiornato 14:30
Viaggi

L’isola d’Elba: la meta turistica a misura di famiglia

Quando si immagina una meta turistica a misura di famiglia, il pensiero è rivolto alla presenza di spiagge sicure, ben attrezzate ed in grado di soddisfare le esigenze dei più piccoli

Isola D'Elba
Isola D'Elba Foto: Pixabay

Quando si immagina una meta turistica a misura di famiglia, il pensiero è rivolto alla presenza di spiagge sicure, ben attrezzate ed in grado di soddisfare le esigenze dei più piccoli. La ricerca online della meta per la prossima estate è spesso rivolta ad una zona costiera unente momenti di relax e di puro divertimento.

Si valuta altresì la presenza di strutture moderne per il vitto e l’alloggio e l’insieme delle attività da poter fare durante la vacanza. Dal confronto dei parametri sopra accennati, verrà fuori il luogo del prossimo viaggio in compagnia di amici e parenti. Secondo le statistiche, per tantissimi italiani è importante anche in che modo si raggiunge la meta selezionata.

Sotto questo punto di vista, sembra crescere l’interesse per il traghetto per l’isola d’Elba data la comodità, la bellezza e la velocità della navigazione tra le acque dell’Arcipelago toscano. Ogni giorno, dal porto di Piombino, salpano decine di navi in direzione di quella meta turistica considerata la perla dell’Arcipelago toscano, garantendo la massima flessibilità ai turisti provenienti dal resto d’Italia.

L’isola d’Elba: i percorsi per le famiglie con bambini

Una volta sbarcati a Portoferraio, principale punto di approdo sull’isola d’Elba, c’è solo l’imbarazzo della scelta per quanto attiene ai possibili itinerari formato famiglia. Anche in questo caso, nella scelta dell’itinerario, va sempre tenuto conto delle singole preferenze, per non incappare in un qualcosa che si riveli poi poco entusiasmante ed insoddisfacente.

Così, se i bambini amano il mare e sono curiosi di conoscere le creature che abitano i fondali marini, con l’aiuto di un team di istruttori, possono cimentarsi in corsi di kayak o di diving. Presentando richiesta ad uno dei tanti circoli velici, accompagnati dai loro genitori, i bambini potranno vivere l’ebrezza di un giro in barca a vela seguendo in parallelo la morfologia della costa elbana.

Laddove il giro in barca a vela non fosse possibile per ragioni legate alla tenera età dei bambini, la migliore alternativa è un bagno divertente nei bassi fondali dell’Isola d’Elba.

Diversamente, se la priorità del nucleo familiare è mettersi alla ricerca della fauna locale, la prima cosa da fare è un’escursione sul Monte Capanne. I sentieri ben curati si possono percorrere a piedi, in bicicletta oppure in sella ad un magnifico cavallo elbano. Chi vuole godere della spettacolare vista in cima al Monte Capanne ma senza fare eccessivi sforzi, può approfittare della cabinovia in partenza da Marciana.

L’isola d’Elba: le attività per tutta la famiglia

Per le giovani coppie con bambini in tenera età, durante il soggiorno sull’isola d’Elba, è tappa obbligata una visita alla Biodola, una spiaggia sabbiosa color oro che incontra un bellissimo mare azzurro, creando un inaspettato mix di luci e di colori.

Il fondale basso della Biodola costituisce una garanzia per il gioco dei più piccoli e per quei genitori amanti delle lunghe passeggiate sulla battigia.

Nel pomeriggio, servendosi dell’auto o del proprio camper, ci si può spostare alla volta di Villa San Martino, edificata durante lo storico esilio dell’imperatore Napoleone Bonaparte. Difficile rinunciare all’immenso piacere di una foto di famiglia impreziosita dal golfo della Biodola sullo sfondo.