22 maggio 2022
Aggiornato 16:00
Shopping online

Aumentano gli acquisti di lusso sul web

Ormai il web è parte essenziale della nostra vita e fare acquisti online è una pratica comune all’ordine del giorno

Shopping online
Shopping online Foto: Unsplash

Ormai il web è parte essenziale della nostra vita. Se prima lo utilizzavamo solo per scambiarci messaggi e opinioni sui forum, adesso, è diventata la piattaforma commerciale preferita da tantissime persone che ne sfruttano tutti i comfort e i benefici.

Fare acquisti online è una pratica comune all’ordine del giorno. Certo, c’è chi preferisce ancora andare in giro per negozi, non solo per vedere da vicino il prodotto ma anche per una rassicurazione personale che deriva dal contrattare di presenza insieme al venditore, specie se si tratta di beni di lusso.

XChannel

Se pensi che sia stressante fare shopping offline, potresti rientrare in quel 56% che ha affermato che preferisce fare acquisti online perché riesce a valutare tutto l’intero catalogo di un brand. Questo dato è stato fornito da XChannel, una società italiana specializzata in strategia di marketing cross canale. La sua indagine sul mondo del lusso è partita per capire il comportamento dei consumatori sui canali online e offline. È bene precisare che per questa analisi sono stati presi in esame uomini e donne di tutte le generazioni.

Dal risultato emerge, inoltre, che il 51% delle persone che fanno parte della generazione Z (definiti comunemente Millennials), di età compresa tra i 20-34 anni, sono i nuovi veri consumatori dei beni di lusso. Per il 59% degli intervistati, un bene di lusso è quel prodotto che costa più di 1000€, mentre, per il 41%, è quell'oggetto di valore compreso tra i 200€ e 999€. Va precisato, tuttavia, che il 53% preferisce acquistare direttamente dai siti dei Brand, mentre constatiamo che piattaforme e-commerce molto famose, come, ad esempio, Yoox, LuisaViaRoma e Farfetch, crescono rispettivamente del 15%, del 9% e del l’8%.

Le scelte dei consumatori

Il 93,8 % degli intervistati preferisce acquistare offline i beni di lusso.

Per lo stesso motivo, aziende come Chronext, e-commerce specializzato nella vendita di orologi nuovi e usati lusso, hanno deciso di aprire delle boutique in cui è possibile vedere di persona i prodotti prima di finalizzare l’acquisto. Fra i prodotti più venduti dell’azienda tedesca, ci sono gli orologi Cartier, che dato il valore elevato per alcuni modelli superiore a 30.000 euro, vengono spesso ritirati in dai compratori in queste boutique fisiche.

Secondo Matt Farrell, amministratore delegato di Trophaeum Asset Management, società immobiliare londinese, afferma che presto ci saranno pochi punti vendita ma posti in luoghi commercialmente strategici.

Secondo l’osservatorio del Xchannel, infatti, esistono tre motivi che determinano questo atteggiamento, ovvero il prodotto stesso, la customer experience e la sicurezza di acquisto.

Ma entriamo nello specifico dandovi qualche numero:

  • Il 68% preferisce toccare il bene con mano
  • Il 36% si sente sicuro nel completare un acquisto in un negozio piuttosto che in una transazione online;
  • Il 34% preferisce essere assistito durante tutto l’acquisto.

Tuttavia, il 67% di questi intervistati è disposto a spendere online fino a 1000 euro per un bene di lusso tanto desiderato. Mentre il 35% acquista affidandosi ad un eventuale reso, l 18% acquista online per ragioni etiche, ed il 16% acquista online affidandosi esclusivamente alla notorietà del brand.

Le conclusioni di XChannel

Secondo gli esperti di XChannel, il mercato del lusso online può crescere solo se i brand prendono seriamente in considerazione una transazione che avvenga nella massima trasparenza possibile, utilizzando nuove risorse di tracciabilità come blockchain e optando per una politica aziendale più sostenibile. L’esperienza del cliente aumenta anche attraverso contenuti creativi,: infatti, il 30% degli utenti è stato influenzato da campagne marketing che hanno coinvolto famosi influencer, i qualli hanno contribuito all'aumento delle vendite dei brand del 20%.