22 maggio 2022
Aggiornato 16:30
Privacy

Come proteggere la propria privacy online

Per difendersi da hacker e malintenzionati è fondamentale conoscere basilari pratiche di sicurezza per una vita sul web più sicura

Sicurezza online
Sicurezza online Foto: Pexels

Probabilmente è una cosa che non ti è mai accaduta in prima persona, magari neanche ci pensi spesso. Eppure, la violazione informatica di uno smartphone o un computer portatile è un evento decisamente da evitare. Le conseguenze potrebbero essere imprevedibili. Dalle truffe perpetrate online al conto corrente svuotato alle carte di credito prosciugate fino ai furti di identità.

Hacker e malintenzionati che operano sul web affinano continuamente i loro metodi rendendoli sempre più efficaci. Tuttavia, il loro lavoro è spesso facilitato dall’assoluta non conoscenza di basilari pratiche di sicurezza. Tutti dovremmo conoscerle, ed applicarle, per essere almeno al sicuro dai tranelli della rete più evidenti. Ecco qualche utile suggerimento da mettere in pratica per una vita sul web più sicura.

Utilizzare una VPN

Uno dei sistemi migliori per proteggere la propria privacy e sicurezza online è quello di utilizzare una VPN. L’acronimo sta per Virtual Private Network, altro non è che un sistema che permette di navigare sul web e connettersi ai siti senza che vengano trasmesse alcune informazioni sensibili.

Utilizzare una VPN non intacca la velocità e la si può usare sul desktop e sui dispositivi mobili. Utile quando ci si collega a reti Wi-Fi pubbliche e accessibili a chiunque. Tipicamente in aeroporto o in qualche esercizio pubblico che offre l’accesso al Wi-Fi ai clienti. La tua connessione con la VPN è crittografata, il che significa che le informazioni private, così come l’indirizzo IP, sono nascoste a terzi.

Disattivare il GPS e il Wi-Fi quando non servono

Anche quando non lo si usa, il GPS dello smartphone continua a registrare e tracciare la posizione comunicandola alle app presenti sul telefono. Anche il Wi-Fi spesso comunica la posizione e chi ha cattive intenzioni e conoscenze tecniche potrebbe accedervi. Spegnerli quando non si stanno usando è una saggia idea.

Utilizzare la navigazione in incognito

La funzione di navigazione in incognito, offerta da browser come Chrome, permette di evitare che vengano memorizzati dettagli sui siti visitati, cookies di profilazione e dati che possono rivelare gusti, preferenze e altri dettagli personali. Anche la pubblicità sarà meno invasiva e si potrà togliere di mezzo quella sensazione di «essere spiati» che molti avvertono ultimamente navigando in Internet.

Sicurezza online
Sicurezza online (pexels)

Attivare le autenticazioni a due fattori

Questo sistema è semplice ed efficace. L’autenticazione a due fattori permette di fare accedere a un sito web (per esempio la banca o altri servizi finanziari) fornendo l’ok tramite un altro dispositivo. Tipicamente arriva un SMS oppure viene richiesto un codice via mail. Il servizio è gratis e aumenta sensibilmente il livello di sicurezza.

Ricordati inoltre anche di fare altre cose!

Questi sono solo alcuni metodi che puoi mettere in pratica. Tuttavia, ricordati anche di prendere queste sane abitudini quando usi il web:

  • installa e utilizza un software antivirus;
  • cambia le password regolarmente dei servizi che sui spesso (e-mail, banca, social network);
  • non divulgare troppe informazioni personali sui social media;
  • non cliccare link sospetti specialmente se arrivati via mail da qualche sconosciuto.

Internet ci ha reso la vita semplice e molto conveniente ma sta a ognuno di noi prendere le dovute precauzioni per non cadere in tranelli. Spesso basta poco: se per attraversare una strada trafficata ci hanno insegnato di volgere lo sguardo a destra e a sinistra lo stesso lo dovremmo fare, virtualmente, e fermarci al primo accenno di potenziale pericolo.