3 agosto 2021
Aggiornato 05:00
Viaggi

Vacanza a Cagliari: ecco cosa vedere assolutamente

Una delle prime tappe è sicuramente il castello, ovvero il cuore pulsante dell’intero capoluogo

Vacanza a Cagliari: ecco cosa vedere assolutamente
Vacanza a Cagliari: ecco cosa vedere assolutamente Pixabay

Molto spesso la Sardegna viene associata ad una determinata tipologia di turismo, ovvero, quello basato sulla movida, sulle spiagge caraibiche, lusso sfrenato e vip in giro, tuttavia l’isola ha molto altro da offrire. La Sardegna infatti è una terra che custodisce una tradizione storico culturale davvero sbalorditiva. La zona meridionale dell’isola, più precisamente Cagliari, è un tesoro di luoghi davvero sensazionali da visitare almeno una volta nella vita. Si tratta di una zona della Sardegna meno gettonata rispetto alle classiche, ma non per questo è meno bella, anzi, in molti la considerano come il mix perfetto tra natura, relax, storia e cultura. Prima di analizzare i luoghi da visitare assolutamente durante la vacanza, è necessario capire come raggiungere questa magnifica località. Il mezzo di trasporto maggiormente utilizzato è il traghetto, ormai è possibile acquistare i biglietti direttamente online con pochi e semplici click. Se hai intenzione di visitare questa splendida zona, controlla le offerte traghetti Cagliari Palermo e acquista i biglietti direttamente online.

Visitare Cagliari

Una volta giunti a Cagliari, è consigliabile prendersi un po' di tempo e visitare la città. Non è molto grande quindi è possibile visitare tutte le principali attrazioni in giornata, al massimo in due giorni. Una delle prime tappe è sicuramente il castello, ovvero il cuore pulsante dell’intero capoluogo. In tale zona è possibile vistare bellezze architettoniche come la Cattedrale di Santa Maria Assunta e la Cattedrale di Santa Cecilia. Un’altra tappa obbligatoria è il famoso bastione di Saint Remy, uno dei simboli di Cagliari.

Muovendo verso ovest

Muovendo per una 10 km verso ovest è possibile visitare le suggestive Saline Conti Vecchi. Si tratta di uno storico stabilimento (fondato circa negli anni 20) ed è tutt’oggi attivo. Sempre in questa zona, è possibile visitare anche la Riserva Naturale del Monte Arcosu, ovvero un’area del WWF dove è possibile ammirare la biodiversità. Se si è in compagnia di bambini è consigliabile fare uno dei diversi percorsi itinerari all’interno della struttura in modo da rendere istruttivo il momento di svago. Infine, se si è appassionati della natura, non è possibile non dare un’occhiata alla famosa foresta di Gutturu Mannu, una delle zone verdi più grandi di tutta la penisola (misura circa 35 mila ettari).

Muovendo verso Est

Viaggiando verso est (da Cagliari) è possibile visitare tantissime spiagge suggestive dove rilassarsi senza nessuna forma di caos. Una delle spiagge più belle si trova nei pressi di Cala Regina, famoso promontorio sardo. La spiaggia in questione è celebre per essere lambita da un mare cristallino dove ogni anno tantissimi turisti si immergono per fare snorkeling. Se, invece, si ha voglia di fare una esperienza più estrema, magari a bordo di una tavola da surf, è possibile visitare la spiaggia perfetta. A soli 12 km infatti, è possibile visitare il litorale di Solanas, ovvero, il luogo perfetto da tutti coloro che adorano cavalcare le onde alte a bordo della propria tavola. Continuando sempre ad est, per circa 15 km, è possibile visitare anche le spiagge di Porto Giunco, Timi Ama e Mari Pintau, tuttavia, è bene precisare che queste zone non si trovano tecnicamente in provincia di Cagliari.