21 ottobre 2020
Aggiornato 09:00
Vacanze

In vacanza a ottobre? Vietato dimenticare il solare

Regalarsi una mini vacanza autunnale è il modo migliore per avviarsi dolcemente verso i mesi più freddi, senza dimenticare il piacere dell’outdoor e le passeggiate all'aperto

Protezione solare
Protezione solare Pixabay

Finita l’estate, non passa la voglia di partire: regalarsi una mini vacanza autunnale è il modo migliore per avviarsi dolcemente verso i mesi più freddi, senza dimenticare il piacere dell’outdoor e le passeggiate all’aria aperta. Questa estate 2020 ha visto fra le tendenze le vacanze trekking, dedicate agli itinerari tra il verde, in montagna e non solo. L’inizio dell’autunno è tra i periodi migliori per celebrare questa passione o magari, perché no, scoprire nuove emozioni e sperimentare i benefici della camminata. Senza tralasciare destinazioni tipicamente estive, come le più belle isole del Mediterraneo. Non solo Dolomiti e mezza montagna, dunque: anche Capri e la Costiera Amalfitana, per fare un esempio, rappresentano lo sfondo ideale per un weekend a piedi. L’importante è attrezzarsi a dovere: in questo periodo, infatti, il meteo è assai variabile e il tempo può cambiare con grande velocità. Short e felpa sostituiscono il costume e ci si allena a ragionare per strati: così, nello zaino non può mancare l’impermeabile, ma nemmeno la crema da sole come il latte protettivo Ambre Solaire, specie per proteggere la pelle dei bambini, più delicata per definizione.

Come scegliere il solare

Pioggia o sole? In entrambi i casi, la cosa importante è difendersi. Chi ha in programma un weekend in famiglia, in particolare, dovrà fare attenzione ai più piccoli che anche in autunno corrono il rischio di scottarsi. Le pelli più sensibili devono essere schermate tutto l’anno ed è fondamentale scegliere i prodotti giusti: nel caso dei bambini, a maggior ragione, la protezione deve essere al contempo efficace e delicata. Perché è importante acquistare un solare specifico per bambini? Non solo perché la loro pelle è più sottile, ma anche perché il sistema di melanina non è ancora completamente «attrezzato» per difendersi dai raggi solari. Ecco allora che una crema solare per bambini, come il latte protettivo Advanced Sensitive Kids IP 50+, è utilissimo per contrastare le scottature, minimizzando il rischio di allergie. Prodotto della linea Bambini Ambre Solaire di Garnier, questo solare è la risposta perfetta ai bisogni dei più piccoli, grazie a una protezione ad ampio spettro contro i raggi UVA e UVB. La formulazione, inoltre, è delicata, ipoallergenica e priva di profumi, coloranti e parabeni, oltre a essere resistente all’acqua: l’ideale per chi non rinuncia alla speranza di un tuffo tardivo.

Suncare: protezione tutto l’anno

L’estate è alle spalle, ma non per questo le mamme possono permettersi di sottovalutare la protezione solare: la pelle chiara e sensibile dei bambini può risentire tutto l’anno di un’eccessiva esposizione ai raggi del sole. Quest’ultima non deve essere troppo diretta e prolungata: l’applicazione del latte solare, inoltre, deve essere fatta appena prima dell’esposizione e, se necessario, ripetuta più volte. Per maggiore praticità è possibile approfittare dei prodotti spray, efficaci contro la sabbia e non solo. In ogni caso, è importante ricordare che la salute della pelle deve essere protetta fin da piccoli: i solari KIDS di Garnier aiutano a prevenire il fotoinvecchiamento dovuto ai raggi infrarossi, così come gli altri prodotti della gamma Advanced Sensitive, pensata per le pelli più delicate e sensibili.