21 ottobre 2020
Aggiornato 18:30
Casa

Aria condizionata: consigli per usarla in sicurezza

Necessari per alleviare il caldo dell’estate, i condizionatori sono stati studiati e la loro pericolosità è stata infine smentita  da enti come l’Istituto Superiore di Sanità

Aria condizionata: consigli per usarla in sicurezza
Aria condizionata: consigli per usarla in sicurezza Pixabay

La pandemia ha messo seriamente alla prova diversi aspetti della nostra quotidianità alimentando tutta una serie di dubbi. Tra questi non mancano quelli che riguardano l’aria condizionata come possibile vettore di contagio. Necessari per alleviare il caldo dell’estate, i condizionatori sono stati studiati e la loro pericolosità è stata infine smentita da enti come l’Istituto Superiore di Sanità. Gli esperti di habitissimo fanno qui una lista di consigli per l’utilizzo in sicurezza dei climatizzatori.

Cosa ci dice la scienza

Stando alla scienza, non ci sono prove di possibili trasmissioni per via aerea del COVID-19, per cui la relazione tra la propagazione del coronavirus e gli impianti di climatizzazione non è fondata. Rimangono valide raccomandazioni come mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, indossare dispositivi di protezione individuale (mascherine) quando ciò non è possibile e lavare frequentemente le mani. Da tenere presente che questi accorgimenti vanno adottati non solo all’esterno ma anche all’interno di abitazioni private, quando si ricevono amici o familiari non conviventi.

L’importanza di puntare su apparecchi efficienti

Non ci sono dunque controindicazioni note all’utilizzo dei condizionatori. Se non si ha ancora un impianto di aria condizionata in casa e si desidera installarne uno, la scelta dell’apparecchio fa una gran differenza. Meglio scegliere condizionatori dalla alte prestazioni che assicurano un notevole risparmio energetico, tenendo inoltre a bada la bolletta. Per chi continua a lavorare in smart working puó avere sollievo durante i picchi di calore!

Una corretta pulizia del condizionatore

Una manutenzione periodica e accurata dei filtri e delle griglie è fortemente consigliata e fondamentale per utilizzare l’aria condizionata in tranquillitá e sicurezza. Si tratta di una una vera e propria misura igienica per avere una qualità dell’aria all’interno degli ambienti domestici. L’operazione è piuttosto semplice, è rimuovere e lavare con acqua e sapone i filtri una volta al mese per mantenere un corretto livello di filtrazione dell’aria. Non si consiglia applicare detergenti o disinfettanti direttamente sull’apparecchio, poiché durante l’utilizzo si diffonderebbero nell’ambiente particelle nocive. Per quanto riguarda prese e griglie di ventilazione invece è consigliato la pulizia con panni in microfibra bagnati con acqua e sapone o alcool etilico al 70%, e asciugare bene.

Impostazione corretta del condizionatore

Impostare in modo scorretto la temperatura può essere causa di shock termici e di conseguenza dell'aumento delle possibilità di ammalarsi. Avere una temperatura corretta e corretti livelli di umidità ambientale concorre alla sensazione di benessere. Un’aria eccessivamente secca comporta un disagio e aumenta il il rischio di contrarre infezioni respiratorie, mentre un eccesso di umidità trasforma la casa nell’habitat ideale per virus e batteri.La temperatura ideale dovrebbe quindi essere tra 24 e i 26°C, con un grado di umidità relativa del 50%. Per un corretto utilizzo puó essere inoltre utile sfruttare funzioni come il timer (per programmare accensione e spegnimento) o la funzione sleep per avere la giusta temperatura anche durante la notte.

L’importanza di aerare gli ambienti

Un’altra misura tanto semplice quanto efficace per mantenere una buona qualità dell’aria indoor e limitare la diffusione di agenti patogeni, è l’areazione degli ambienti. Gli esperti di habitissimo spiegano: «una delle principali indicazioni fornite in merito dall’ISS è proprio la necessità di aprire, finestre e balconi per pochi minuti più volte al giorno.»

Il funzionamento dei condizionatori, basandosi sul ricircolo dell’aria interna,richiede un ¡ricambio periodico per ridurre la concentrazione di particelle contenute nell’aria