28 febbraio 2020
Aggiornato 04:00
Viaggi

San Valentino: tre storie romantiche da ripercorrere in camper

È sempre il momento giusto per un weekend romantico, soprattutto a San Valentino. Una proposta di viaggio originale ed alternativa, sulle tracce di grandi amori del passato

Una giovane coppia innamorata
Una giovane coppia innamorata Pixabay

MILANO - È sempre il momento giusto per un weekend romantico, soprattutto se San Valentino si avvicina e, come quest'anno, cade di venerdì. Il 2020 può essere l’anno per sorprendere la vostra metà con una proposta di viaggio originale ed alternativa, sulle tracce di grandi amori del passato. Dimenticate i classici Romeo e Giulietta, partite alla scoperta di storie altrettanto romantiche e le città da sogno che fanno da cornice al loro amore. Indie Campers, leader nel noleggio camper in Europa, propone un tuffo nel passato con tre racconti meno conosciuti ed i monumenti culto che li ricordano ancora oggi. Il camper può essere una soluzione diversa e divertente, che allo stesso tempo mette a disposizione tutti i comfort e la giusta dose di intimità per un weekend di coppia. Poco importa se sono leggenda o realtà: lasciatevi conquistare dall’incanto dei luoghi del cuore ed approfittatene per visitare una città nuova rilassandovi in dolce compagnia.

Dom Pedro e Inês de Castro - Portogallo

Quello tra il principe Pedro e Inês de Castro, la domestica spagnola della moglie, è uno dei racconti iconici della storia del Portogallo, una storia d’amore che vive ancora dopo 700 anni. Andando contro ogni regola, iniziarono ad incontrarsi nei giardini della Quinta das Lágrimas, continuando in segreto dopo la morte della principessa. La relazione, ostacolata dal re e dal popolo, fu interrotta tragicamente quando il re Afonso IV ordinò l'uccisione di Inês negli stessi giardini dove i due amanti erano soliti incontrarsi. La leggenda vuole che, nel luogo dove Inês morì, apparve una sorgente le cui acque si tinsero di rosso come il sangue della donna. Il loro amore fu così intenso che Pedro non si sposò mai più e riconobbe Inês come Regina del Portogallo, anche dopo la sua morte. In seguito, costruì il Monastero di Alcobaça in suo onore, luogo in cui sono entrambi sepolti uno accanto all’altro. Dove: Coimbra, Portogallo (100 km da Porto)

Sulle tracce degli amanti:

  • Quinta das Lágrimas. Meraviglioso palazzo sulle rive del fiume Mondego, la Quinta das Lágrimas (Palazzo delle Lacrime) ospita uno dei più suggestivi giardini del Portogallo. Qui si trova il canale che Pedro e Inês usavano per scambiarsi lettere d'amore;
  • Mosteiro de Alcobaça. In questo monastero, capolavoro gotico patrimonio dell'UNESCO, si trovano le tombe di Dom Pedro e Dona Inês, tra le più belle sculture funerarie gotiche al mondo.

Abelardo ed Eloisa - Francia

La storia di un filosofo e della sua studentessa, legati da un amore proibito al quale non hanno saputo resistere. Abelardo, scelto dal tutore Fulberto come maestro per la colta nipote Eloisa, divenne ben presto il suo amante e, poco dopo, la giovane donna rimase incinta. Lo zio decise di organizzare un matrimonio segreto per distruggere Abelardo ed imprigionare la bella Eloisa, che ben presto riuscì a fuggire per nascondersi nel convento di Argenteuil. Abelardo non ebbe la stessa fortuna e venne brutalmente umiliato a Parigi, dove decise di diventare monaco. La distanza non fece svanire la loro passione e per vent’anni si scambiarono lettere d’amore. Si rividero una sola ultima volta prima di morire e, in quell’istante, capirono che l’amore che li travolgeva era stata la loro unica ragione di vita. Dove: Parigi

Sulle tracce degli amanti:

  • Casa di Abelardo ed Eloisa. Fu qui che Abelardo incontrò per la prima volta Eloisa, dove divenne il suo maestro e si innamorarono. Sulla facciata sono scolpiti i due amanti ed una targa ricorda la loro storia;
  • Tomba di Abelardo ed Eloisa. I due amanti riposano insieme nel celeberrimo cimitero di Père Lachaise, il più grande di Parigi.

Gli Amanti di Teruel - Spagna

La storia di Diego ed Isabel è ambientata in una piccola città della regione spagnola di Aragona. Amici d'infanzia, i due si innamorano e decidono di sposarsi. A Diego, ostacolato dalla famiglia di lei per non possedere beni materiali, viene concesso il tempo di arricchirsi. Nel frattempo, Isabel non sarebbe stata promessa ad altri per cinque anni. Passa il tempo senza alcuna notizia e, il giorno dopo la scadenza, il padre di Isabel organizza un altro matrimonio per la giovane. Quel giorno Diego arrivò a Teruel coperto d'oro ma era troppo tardi... la notte si intrufolò nella stanza di Isabel chiedendole un ultimo bacio, che gli venne negato lasciandolo morire di dolore. Il giorno dei suoi funerali, Isabel si presentò in abito da sposa dando a Diego il bacio che tanto desiderava. Subito dopo muore, abbracciando l'uomo che aveva sempre amato.